menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
macrì-staderini-2

macrì-staderini-2

Quotazione in borsa Estra, c'è l'ok di Coingas Arezzo. Fusione con Aisa in stand by

"E adesso al lavoro per redigere i patti parasociali". Questa mattina l'assemblea dei soci di Coingas, composta dai sindaci del territorio di competenza, ha dato pieno mandato al presidente Sergio Staderini di adoperarsi per ridefinire al meglio...

"E adesso al lavoro per redigere i patti parasociali".

Questa mattina l'assemblea dei soci di Coingas, composta dai sindaci del territorio di competenza, ha dato pieno mandato al presidente Sergio Staderini di adoperarsi per ridefinire al meglio quell'accordo che venne sottoscritto per la prima volta nel 2010 e che, avvalendosi della sottoscrizione di Coingas Prato e Intesa Siena, diede vita ad Estra Spa. Questa mattina il 98,40% dei soci (in tutto sono 27 e sono rappresentati dagli amministratori comunali) ha preso parte alla riunione convocata per affrontare i dettagli dell'avvio della procedura che porterà alla quotazione in borsa di Estra. "Ci riteniamo abbastanza soddisfatti - ha sottolineato Staderini al termine dell'assise - i sindaci hanno ricevuto tutte le delucidazioni del caso ed hanno potuto comprendere meglio il percorso che da qui a breve intraprenderemo. Con consenso unanime mi è stato dato mandato di predisporre la proposta di patti parasociali tra le società azioniste di Estra". Dunque l presidente Staderini si metterà all'opera proprio su questo punto.

Di fatto i contenuti di quelli che saranno i nuovi patti sono ancora riservati. "Si tratta di un passaggio delicato - afferma - che dovrò condividere prima con gli altri soci di Estra". Quello che invece non è un segreto è che il nuovo accordo sarà incentrato su una ridistribuzione, delle risorse e delle ricadute occupazioni, più equa volta alla valorizzazione della compagine aretina.

"Sarò al lavoro - conclude Staderini - già da domani. Quello della quotazione in borsa di Estra è uno step molto importante e non vogliamo lasciare niente al caso". Soddisfatto anche il presidente dell'azienda Francesco Macrì che ha preso parte all'assemblea con i sindaci.

"Dall'inizio del mio mandato - spiega - abbiamo raccolto frutti importanti. Avevo lanciato un chiaro appello all'unità agli amministratori e questa mia richiesta è stata accolta a pieno. La comunità di intenti è stato l'elemento chiave dell'incontro di oggi. Il momento è delicato ma siamo certi di andare nella direzione giusta".

In standby, almeno per il momento, la questione riguardante la fusione tra Aisa e Coingas. Nei mesi passati sono stati proprio alcuni rappresentanti dei lavoratori dell'azienda di smaltimento rifiuti aretina a dirsi più che favorevoli a questo matrimonio.

"Al momento - ha spiegato Staderini - dobbiamo concentrarci sul processo che porterà alla quotazione in borsa di Estra. Subito dopo torneremo ad affrontare la questione della fusione tra Aisa e Coingas. Un altro paio di mesi. E ci saranno delle novità anche in questo senso".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

La Toscana produrrà vaccini anti Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento