Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

Ecco le ipotesi finora emerse, dalla possibilità di un ritorno all'arancio (a partire dall'11 dicembre) alla suddivisione per province. In questo secondo caso, Arezzo sarebbe svantaggiata: i dati non sono confortanti

Arezzo e il resto della Toscana, da domenica scorsa, sono in zona rossa. Ma come è possibile uscirne? Finora ci sono state solo "retrocessioni", da un colore meno "limitante" a uno più restrittivo. Così è accaduto alla Toscana, che in pochi giorni è passata dal giallo al rosso, restando arancio per poco tempo. Una situazione peggiorata rapidamente ma che non altrettanto velocemente sembra possa migliorare. Perché oltre a dover dimostrare di avere dati buoni, dal punto di vista dei contagi, la regione deve rispettare anche dei tempi tecnici per poter tornare prima all'arancio e poi, chissà, al giallo.

Per andare a passo di gambero nei colori e tornare allo step precedente ci vogliono almeno due settimane. Tre, più verosimilmente. Così funziona il meccanismo.

Gli indicatori presi in considerazione sono 21. Uno dei pilastri è l’indice Rt, quello di contagio. Poi gli indicatori concorrono a formare gli scenari di rischio. Dopo una settimana di permanenza si può chiedere la revisione del colore ma i dati, positivi, devono essere confermati per due settimane di fila. Al momento com'è la situazione? Lo spiega Repubblica di ieri.

I dati sono quelli del monitoraggio di venerdì scorso e prendono in considerazione l’Rt di circa due settimane prima. Se questo è compreso tra 1,25 e 1,5 - argomenta Repubblica - la regione diventa arancione, se è superiore a 1,5 è rossa. Nella valutazione sulla zona entrerebbe anche il rischio, basato sui 21 indicatori che le Regioni vorrebbero modificare. Questo però adesso è alto ovunque (tranne che in Molise) e le decisioni si prendono in base all’Rt calcolato sui sintomatici.

Giani, presidente della Regione Toscana ha detto:  "Io lavoro perché la Toscana possa passare nella metà di dicembre (ieri si è parlato di una data specifica, l'11 dicembre) a zona arancione, ma il meccanismo del Dpcm è tale per cui passare dalla zona gialla a quella arancione, a quella rossa, è facilissimo, mentre risalire è difficilissimo: significa avere 14 giorni continui di dati ineccepibili, e basta che ci sia un picco di contagi di un focolaio e subito devi contare nuovamente 14 giorni". Avanzando, al pari di altri Governatori d'Italia, la proposta che le province in cui le cose vanno meglio siano "liberate" un po' prima delle altre, anche se il Governo al momento non si è espresso. La richiesta di Giani ha trovato contrariato il sindaco di Arezzo Ghinelli che, nella diretta facebook dell'altra sera, ha detto che non sarebbe corretto fare distinzioni tra province della stessa area vasta (Siena e Grosseto hanno indici Rt migliori rispetto ad Arezzo e potrebbero uscire prima dalla zona rossa) visto che Arezzo è stata scelta come sede di un ospedale Covid.

Già ma quanto è pesante la situazione ad Arezzo? Molto, secondo Repubblica, che riporta questa mappa nell'edizione di ieri con tutti gli indici di contagio Rt nelle singole province (aggiornato a un paio di settimane fa ed elaborato dalla fondazione Bruno Kessler di Trento). Arezzo è in testa in Italia con 2,98 (1 persona ne contagia 3), lontanissima da quell'1,5 necessario per uscire dalla zona rossa, sotto la cui soglia, al momento in Toscana si posizionano soltanto Pisa e Siena.

rt-toscana-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento