Dieci pullman da Arezzo alla manifestazione sindacale di Roma

Cgil Cisl e Uil rivendicano lavoro, investimenti e confronto con il Governo. Le critiche alla Legge di bilancio.

Cgil, Cisl e Uil tornano in piazza. Sui grandi temi nazionali: la loro piattaforma per lavoro, investimenti e fisco. Sui temi locali: il rilancio dell’economia a partire dagli investimenti e con la E45 in testa alla lista. L’appuntamento è per sabato 9 febbraio a Roma con la manifestazione nazionale in piazza San Giovanni dove interverranno i tre segretari confederali e cioè Maurizio Landini, Anna Maria Furlan e Carmelo Barbagallo.

I sindacati aretini hanno organizzato la partecipazione dei lavoratori e dei pensionati del territorio. 10 pullman partiranno dalla provincia di Arezzo. Da Sansepolcro alle ore 5.30; da Arezzo alle ore 6.30 dal parcheggio Ipercoop; dal Valdarno alle  6 dall’hotel Delta di Montevarchi, alle 6.15 dal piazzale Coop di San Giovanni e alle 6.30 dal casello autostradale di fronte a Porcellotti. Alle 7 partenza dal casello autostradale Valdichiana e infine, per quanto riguarda il Casentino, alle 5.30 da Stia e alle 6 dal parcheggio Coop di Bibbiena.

Stamani i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil e quindi Alessandro Mugnai, Marco Salvini e Cesare Farinelli hanno sottolineato come per la provincia di  Arezzo il tema centrale sia oggi quello degli investimenti e delle infrastrutture a sostegno di un nuovo sviluppo economico. Un tema centrale che i sindacati riprenderanno, con le federazioni degli edili, il 15 marzo con lo sciopero nazionale dei lavoratori delle costruzioni. Il lavoro – per i segretari confederali – è fondamentale per contrastare vecchi e nuove povertà: “queste non si aboliscono per legge e in questo la politica ci sembra che stia semplificando eccessivamente il problema sociale centrale in questa fase storica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

gil, Cisl e Uil arrivano alla manifestazione di sabato dopo le assemblee che si sono tenute nelle imprese e nelle realtà locali. “Il consenso dei lavoratori e dei pensionati  alla nostra piattaforma ha rappresentato un primo importante momento di confronto e discussione. La legge di bilancio, appena approvata, ha lasciato irrisolte molte questioni fondamentali per lo sviluppo del Paese, a partire dai temi del lavoro, delle pensioni, del fisco, degli investimenti per le infrastrutture, delle politiche per i giovani, per le donne e per il Mezzogiorno. Temi sui quali Cgil, Cisl e Uil hanno avanzato indicazioni e proposte credibili e realizzabili che non hanno trovato riscontro nella legge di stabilità avanzata dal Governo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento