Pulizie scuole, incontro Regione, sindacati, azienda appaltatrice

L'azienda ha espresso preoccupazione per la situazione di incertezza anche per quanto riguarda i passaggi tecnici per una eventuale proroga degli ammortizzatori sociali

I problemi dei lavoratori che ancora lavorano per Dusman, l'azienda capofila fino 1° marzo scorso dell'appalto delle attività di pulizia nelle scuole della Toscana, sono stati al centro dell'incontro convocato oggi in video conferenza e al quale hanno partecipato l'assessore all'istruzione foormazione e lavoro Cristina Grieco, il consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini, le organizzqazioni sindacali regionali di categoria, l'Ufficio scolastico regionale e i rappresentanti dell'azienda. Dopo l'internalizzazione da parte dello Stato della maggior parte dei lavoratori a livello nazionale, la Dusman ha oggi in carico gli addetti esclusi dall'operazione che, secondo i sindacati, sarebbero in tutto 264.  Le organizzazioni sindacali hanno espresso preoccupazione per questi lavoratori che sono attualmente in Cassa integrazione per Covid-19 e in particolare per il rischio che questi, insieme altri centinaia a livello nazionale, circa 4000, perdano il lavoro.

L'azienda ha espresso preoccupazione per la situazione di incertezza anche per quanto riguarda i passaggi tecnici per una eventuale proroga degli ammortizzatori sociali, sottolineando la volontà di evitare procedure di licenziamento ma anche l' impossibilità a proseguire un rapporto di lavoro dopo la cassa se non ci saranno novità. 

L'assessore Grieco e il consigliere Simoncini hanno spiegato che, dal momento che si tratta di una vertenza nazionale, la Regione, che ha il coordinamento della Commissione Scuola delle Regioni a livello nazionale,  si attiverà verso  il governo affinché si trovino soluzioni anche legate alla fase emergenziale che sta vivendo  il paese affinché si possano trovare soluzioni anche transitorie per questi lavoratori, in particolare, l'assessore Grieco porrà la questione anche nella Conferenza delle Regioni. 

L'assessore Grieco ha ricordato anche la possibilità di predisporre per i lavoratori politiche attive, tramite i Centri per l'impiego, con l'obiettivo, considerato irrinunciabile, di salvaguardare l'occupazione.  

Un nuovo incontro sarà convocato non appena si avrà un quadro più preciso delle questioni ancora apertte, compreso il calendario scolastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento