Le lezioni di Proxima Music proseguono in sicurezza

Gli investimenti effettuati per la nuova sede sono stati fondamentali per dar seguito all’attività La scuola aretina ha messo in campo ogni misura prevista per la prevenzione del contagio da Covid19

Le lezioni di Proxima Music proseguono in sicurezza e nel rispetto delle normative. L’inizio del nuovo anno della scuola aretina è stato caratterizzato da una serie di investimenti prima per dotarsi di una nuova sede e poi per adeguarsi alle misure previste dai protocolli per la prevenzione del contagio da Covid19, con un impegno che ha rappresentato ora un presupposto fondamentale per continuare nella didattica in presenza. La priorità di Proxima Music è stata, fin dal principio dell’emergenza sanitaria, di tutelare la salute dei propri allievi di canto e di strumento, con un senso di responsabilità che aveva trovato espressione nella scelta di continuare per molti mesi l’insegnamento in videoconferenza e di ritardare la ripartenza delle lezioni dal vivo solo nel mese di settembre dopo aver previsto la messa in sicurezza delle proprie aule.
La ripresa è infatti coincisa con l’inaugurazione della sede in via Severi che fa ora affidamento su ambienti progettati esclusivamente per l’insegnamento musicale, con sei grandi stanze che permettono lezioni individuali con il mantenimento delle adeguate distanze interpersonali, con la presenza di pannelli trasparenti in plexiglas tra allievi e docenti, con un’areazione al termine di ogni incontro e con una costante sanificazione nel rispetto del protocollo nazionale. La possibilità di poter fare affidamento su una struttura dedicata solo all’attività di Proxima Music, inoltre, è una garanzia per poter pianificare lezioni in tutti gli orari dalla mattina alla sera e dal lunedì alla domenica, potendo così diminuire il numero di allievi presenti in contemporanea. Queste caratteristiche hanno permesso alla scuola di dar seguito ai propri corsi anche in seguito ai più recenti decreti, con l’opportunità di continuare a proporre lezioni a livello individuale e, allo stesso tempo, di poter far vivere agli allievi un percorso di qualità a confronto diretto con i docenti di canto e dei diversi vari strumenti a corda, a fiato, a tastiera, a percussione e elettrici. «Gli investimenti messi in atto nei mesi passati - commenta Fabio Roveri, docente di chitarra e membro della direzione artistica di Proxima Music, - hanno permesso di vivere con maggior serenità il presente, di poter continuare ad accogliere nuovi allievi e di poter dar seguito a percorsi didattici di educazione e formazione musicale che sono rivolti a persone di tutte le età».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento