Provincia, approvato il bilancio di previsione per il 2015

Il consiglio provinciale ha approvato, con otto voti favorevoli e due contrari, il bilancio di previsione per il 2015. Lo strumento contabile, che era già passato al vaglio dell'Assemblea dei Sindaci, è stato illustrato dal Presidente Roberto...

palazzo_provincia2

Il consiglio provinciale ha approvato, con otto voti favorevoli e due contrari, il bilancio di previsione per il 2015. Lo strumento contabile, che era già passato al vaglio dell'Assemblea dei Sindaci, è stato illustrato dal Presidente Roberto Vasai:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
vasai1“Esprimo prima di tutto la consapevolezza che presentare un bilancio di previsione a fine settembre è senz'altro sinonimo di meccanismi amministrativi che, a livello nazionale, non hanno messo le Province in condizioni di operare – ha esordito Vasai. Nonostante questo, però, voglio sottolineare che, comunque, la buona amministrazione è sempre in grado di produrre risultati, anche nelle difficoltà enormi con le quali ci siamo trovati a fare i conti. L'incertezza del quadro istituzionale e quella delle risorse disponibili non ci hanno infatti impedito di proseguire nel cammino amministrativo intrapreso, ed i risultati si sono visti in queste ultime settimane. In pieno agosto abbiamo visto pubblicati i dati sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni, e la Provincia di Arezzo è risultata prima a livello nazionale per i tempi di liquidazione dei propri creditori. Non c'è istituzione, Ministero, Comune o Asl che in tutta Italia abbia raggiuto il nostro livello di efficienza, che significa soprattutto un aiuto concreto ai privati che lavorano con il nostro Ente, che possono così contare su entrate certe senza attendere i tempi biblici della Pubblica Amministrazione. Poi, negli ultimi giorni, un altro elemento premiante delle nostre scelte amministrative, visto che il Governo ha azzerato la sanzione per lo sforamento del patto di stabilità valorizzando gli investimenti fatti sull'edilizia scolastica. E' stata quindi premiata dal Governo una scelta, quella di investire sulle scuole, che abbiamo sempre ritenuto una nostra priorità assoluta. Ho tante volte affermato in queste settimane che ogni euro che avessimo avuto a disposizione lo avremmo messo nelle nostre scuole, lo avremmo investito per i ragazzi che le frequentano. Anche il Governo, e il suo Presidente del Consiglio, avevano sempre considerato l'edilizia scolastica una priorità nazionale, e sono soddisfatto di vedere che questa affermazione di principio anche a Roma, e non solo ad Arezzo, produce risultati concreti. Da noi risultati concreti significa che ad ottobre inaugureremo il Liceo Scientifico di Sansepolcro, e che abbiamo continuato pur nelle difficoltà ben note a programmare il futuro delle nostre scuole superiori. Lo facciamo – ha proseguito il Presidente della Provincia - in un quadro di grande difficoltà, perché se ho voluto aprire la relazione con due notizie positive non mancano, ovviamente, le criticità di una situazione nella quale da un lato non abbiamo risorse a causa del prelievo di un miliardo alle Province stabilito dalla Legge di Stabilità dello scorso anno e dall'altra abbiamo ancora in carico tutto il personale relativo alle competenze che già da tempo avrebbero dovuto passare alla Regione, che è ad oggi in evidente ritardo dopo l'apparente partenza sprint del periodo pre elettorale. Questo significa che su queste materie non più di nostra competenza non possiamo, né sarebbe logico farlo, programmare interventi, ma allo stesso tempo abbiamo ancora in carico non soltanto le sedi e i dipendenti, ma anche responsabilità sulle quali continuiamo ad agire con coscienza pur nella difficoltà, e anche nell'assurdità, della situazione”, ha concluso Vasai.

Il consigliere Mauro Bindi, del gruppo Insieme per Arezzo, ha sottolineato che “pur nella difficoltà, l'Amministrazione non è esente da colpe ed ha effettuato comunque scelte politiche che, nella dinamica dei ruoli tra maggioranza e opposizione, non possono avere il nostro consenso. Ci sono difficoltà anche nei settori che rimangono di competenza delle Province, come la scuola e la manutenzione delle strade”, ha affermato Bindi. Interventi a sostegno del bilancio, invece, dal capogruppo del Pd Gabriele Corei, che ha affermato che “le poche scelte politiche che l'Amministrazione ha potuto fare sono state di grande significato e coerenti con le priorità programmatiche”, e di quello di Progetto Arezzo Lorenzo Moretti. Nella sua replica il Presidente Vasai ha evidenziato anche il fatto che siano state confermate le cifre relative ai contributi alle scuole e, soprattutto, quelli per il trasporto e l'inserimento scolastico degli studenti disabili, ed ha infine ringraziato la struttura tecnica dell'Ente per il grande lavoro svolto nella predisposizione del bilancio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento