Progetto Arezzo cuore, ecco un defibrillatore davanti a Porta Trento Trieste

Stamattina è stato inaugurato un nuovo defibrillatore automatico esterno (DAE) ad Arezzo, collocato all'inizio di via Trento e Trieste, davanti all'omonima porta. L'installazione del nuovo defibrillatore, all'interno del progetto "Arezzo Cuore" è...

DAE 01

Stamattina è stato inaugurato un nuovo defibrillatore automatico esterno (DAE) ad Arezzo, collocato all'inizio di via Trento e Trieste, davanti all'omonima porta. L'installazione del nuovo defibrillatore, all'interno del progetto "Arezzo Cuore" è stata possibile grazie al fondamentale apporto di alcuni soggetti locali, in particolar modo il Quartiere di Porta Sant'Andrea e la popolazione, i commercianti e le aziende che hanno contribuito all'acquisto dello stesso.

Alla breve cerimonia hanno partecipato i commercianti della zona, il vice sindaco Gianfrancesco Gamurrini, il rettore di Sant'Andrea Maurizio Carboni e molti cittadini della zona.

Il dottor Luca Bichi, consigliere di Sant'Andrea ha illustrato brevemente il progetto "Arezzo Cuore" patrocinato dal 118 di Arezzo, dalla Fondazione Cesalpino e dal centro formazione Etrusco, che vede nel territorio provinciale aretino già istallati oltre 700 defibrillatori e 17.000 persone formate.

Poi Giorgio Cascini, a nome di commercianti, ha illustrato il progetto ed ha ringraziato il quartiere e quanti hanno contribuito alla raccolta dei fondi, oltre duemila euro; il rettore biancoverde Carboni ha ricordato che con questo sono già cinque i defibrillatori acquistati direttamente o con il contributo del quartiere e istallati nel proprio territorio. "Questo in particolare - ha poi detto il rettore - lo vogliamo dedicare alla memoria di Mauro Pasqui, per tutti 'Luglio', un nostro quartierista che abitava in questa via e che è scomparso nei mesi scorsi per un arresto cardiaco".

Il vice sindaco Gamurrini ha infine ringraziato tutti a nome dell'amministrazione comunale per l'iniziativa molto utile sotto il profilo sociale e sanitario, che prosegue nel percorso per portare varie zone della città di Arezzo a essere coperte dal DAE, strumento utile per la sopravvivenza delle persone che si trovano, improvvisamente, colpite da attacchi cardiaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì scorso si è tenuto, nella Sala d'Armi del Quartiere di Porta Sant'Andrea, il corso per imparare a utilizzare il defibrillatore in modo corretto cui hanno partecipato molti dei commercianti che hanno aderito all'iniziativa. Da oggi quindi, nella zona di Trento Trieste, c'è un defibrillatore in più e circa venti nuovi operatori che ne conoscono l'uso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento