Martedì, 3 Agosto 2021
Attualità

Progetto Aree Interne Valtiberina e Casentino, al via la fase operativa

Nei locali dell’Unione montana a Sansepolcro si è tenuto ieri il primo incontro operativo del progetto Aree Interne “Monti dello spirito - Valtiberina-Casentino”. Incontro coordinato dal vice-portavoce del Progetto - Marco Renzi Sindaco di Sestino...

marco renzi

Nei locali dell'Unione montana a Sansepolcro si è tenuto ieri il primo incontro operativo del progetto Aree Interne "Monti dello spirito - Valtiberina-Casentino". Incontro coordinato dal vice-portavoce del Progetto - Marco Renzi Sindaco di Sestino - dove i tecnici delle due Unioni dei Comuni - Valtiberina e Casentino - hanno fatto il punto e approfondito le misure previste nell'ambito del turismo. Quattro schede progettuali passate al vaglio, prima dell'animazione con i territori e i beneficiari delle risorse - imprese e cooperative. Seguirà una serie di incontri rivolti principalmente agli operatori privati ma anche gli enti pubblici impegnati nel costruire una governance condivisa.

I temi trattati: dalla creazione di una rete - pubblico/privato - per l'organizzazione dell'offerta turistica e la definizione dei prodotti turistici al potenziamento e alla qualificazione delle strutture di accoglienza; dalla costituzione di reti d'impresa, volte allo sviluppo di nuovi prodotti turistici e nuove forme di commercializzazione, alla mobilità dolce e il turismo slow. Circa 900.000 euro che seguiranno la calendarizzazione delle risorse POR FESR 2018/2020.

Col Sindaco Renzi hanno partecipato all'incontro Daniela Nocentini, tecnico dell'Unione del Casentino, Katia Del Furia, tecnico dell'Unione della Valtiberina e Assessore del Comune di Sansepolcro, Simone Matteagi, della cooperativa Toscana d'Appennino e Roberta Tosi del consorzio Casentino Sviluppo e Turismo.

Il grande progetto per le Aree Interne, che ha visto siglato l'Accordo di Programma Quadro nel mese di gennaio 2018 da ben sei ministeri, dalle due Unioni montane e dalla Regione Toscana, prevede l'impiego di 10 milioni e 400 mila euro distribuiti su 17 comuni, con particolare accento sui comuni montani periferici ed ultraperiferici. Risorse che seguiranno sei linee di azione che coinvolgono finanziamenti statali e risorse regionali: sociale e sanità, istruzione e formazione, sviluppo, turismo, agricoltura, forestazione e mobilità.

"In questa fase - afferma il Sindaco Renzi - occorre tradurre in pratica ciò che è stato costruito in linea teorica, consultando i territori e i dati a disposizione. Dalla teoria alla concretezza, con particolare riguardo alle aree soggette al maggior spopolamento e alla rarefazione delle opportunità di sviluppo. Un'occasione, anzi, tante occasioni da non perdere per trasformare la marginalità dei territori, in perenne crisi demografica, in territori virtuosi in grado di attrarre risorse e progettualità. Insomma, dopo tre anni di lavoro fatto di confronti e scontri, condivisioni e rivisitazioni, proposte e controproposte ora si comincia a fare sul serio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Aree Interne Valtiberina e Casentino, al via la fase operativa

ArezzoNotizie è in caricamento