Progetto area ex Lebole, Ghinelli preoccupato: "Carrara ancora convinto, ma stanco"

Le preoccupazioni per il futuro  dell'area ex Lebole, l'impegno della famiglia Carrara, ma anche la stanchezza delle lungaggini amministrative. Con il sindaco Alessandro Ghinelli parliamo di area ex Lebole, a qualche giorno dalla notizia del...

area_lebole-3

Le preoccupazioni per il futuro dell'area ex Lebole, l'impegno della famiglia Carrara, ma anche la stanchezza delle lungaggini amministrative. Con il sindaco Alessandro Ghinelli parliamo di area ex Lebole, a qualche giorno dalla notizia del ritiro di Esselunga dal progetto di riqualificazione. Ghinelli ricorda anche la sua posizione all'opposizione quando la variante fu approvata dal precedente consiglio comunale su proposta della giunta Fanfani.

Sindaco è preoccupato del ritiro di questa azienda così importante?

Decisamente sì, perché viene a mancare un partner importante, facoltoso, illuminato dal punto di vista delle realizzazioni edilizie, rispetto al quale mi auguro che la famiglia Carrara sia in grado di proporre un avvicendamento di livello per mantenere il livello qualitativo dell'investimento dell'area Lebole.

Vi siete sentiti con Carrara?

Ci siamo sentiti telefonicamente e ci siamo detti di vederci quanto prima forse la prossima settimana, proprio per discutere il futuro dell'area Lebole, non che possa cambiare rispetto al progetto in maniera radicale, rispetto all'indirizzo urbanistico che era stato dato dalla amministrazione Fanfani e che non mi vedeva, come sapete, particolarmente eccitato, ma che alla fine quello era e quello abbiamo mandato avanti. Adesso viene meno uno dei partner e vediamo come si intende sostituirlo.

Come lo ha sentito Carrara? E' ancora convinto del progetto?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Lui è sempre molto convinto ma è anche stanco, perché sono anni che sta dietro a questa operazione, non possiamo dimenticare che quella parte è l'accesso alla città, è davanti ad Arezzo Fiere e Congressi quindi non può essere fatta una operazione minimale di tipo speculativo.

E non può rimanere così...

Non può rimanere assolutamente così, siamo stretti tra due fuochi, io tendo a farne qualcosa di particolarmente qualificato, la famiglia Carrara penso anche, ma con dei limiti economici che derivano da questo impegno ormai ventennale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento