Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Ripartono i progetti di educazione ambientale e alimentare del Comune di Arezzo tramite il Ceaa

Via libera a un calendario di progetti che segna la ripresa per il 2021 delle attività svolte in collaborazione fra assessorato all’ambiente e associazioni della città che fanno parte del Centro educazione ambientale e alimentare

Su proposta dell’assessore Marco Sacchetti è stato dato il via libera a un calendario di progetti che segna la ripresa per il 2021 delle attività svolte in collaborazione fra assessorato all’ambiente e associazioni della città che fanno parte del Centro educazione ambientale e alimentare (Ceaa).

“Il Ceaa, quale centro del Comune di Arezzo che si occupa di educazione ambientale e favorisce l’incontro tra enti, scuole, cittadini e associazioni interessati a promuovere una cultura di sostenibilità - sottolinea l’assessore Marco Sacchetti - si appresta a essere ancora una volta ‘braccio operativo’ delle linee di indirizzo e del programma di mandato dell’amministrazione comunale. Gli obiettivi sono: riduzione, riuso e raccolta dei rifiuti in un’ottica di economia circolare, energia sostenibile, educazione alimentare, tutela degli animali”.

Vediamo più nel dettaglio. Riciclinmusica è un progetto sul riuso creativo curato da No Mad filodramma destinato alle scuole dell’infanzia e primarie: con semplici e divertenti tutorial i bimbi saranno stimolati ad allestire una breve composizione musicale sul tema del riciclo e del riuso degli oggetti e del cibo, creando un’orchestra che utilizzi in modo sonoro tanto gli utensili da cucina quanto frutta e verdura.

Ciclofficina è un progetto sul riuso e la riparazione di biciclette curato da Amici della Bici – Fiab Arezzo destinato alle classi quinte delle scuole primarie, alle secondarie di primo e secondo grado. Le attività proposte saranno riparazione e messa a norma di biciclette, conoscenza della bicicletta, smontaggio e sostituzione di parti guaste, escursioni di prova nel quartiere o nei dintorni della scuola.

Scuole per l’ambiente 2.0 è un progetto per consolidare e monitorare la corretta raccolta differenziata nelle scuole curato da Legambiente - Circolo Laura Conti, in collaborazione con Sei Toscana. Destinatari anche in questo caso sono gli studenti e gli insegnanti. Saranno forniti alle scuole speciali contenitori per la raccolta differenziata da mettere nelle classi in sostituzione del cestino del rifiuto indifferenziato e parallelamente sarà realizzato un intervento educativo in presenza o a distanza con l’istituzione dei tutor per l’ambiente fra gli studenti, di giornate di scambio di oggetti o mercatini dell’usato.

Bimbimbici per l’ambiente è un progetto di sensibilizzazione alla raccolta differenziata curato da Amici della Bici - Fiab Arezzo in collaborazione con Legambiente. Destinatari: tutti i partecipanti a Bimbimbici e in particolare i bambini delle scuole primarie e i loro genitori. Durante il corso della manifestazione Bimbimbici si prevede l’utilizzo di almeno 5 postazioni fornite da Sei Toscana per la raccolta differenziata nell’area dell’evento.

Cicciottà ecologica è un progetto finalizzato a promuovere stili di vita sostenibili curato da La Fabbrica del Sole onlus. Destinatari gli studenti delle scuole dell’infanzia. È prevista la realizzazione di un tour virtuale della ecosimcity seguito da letture animate, laboratori, esperimenti, giochi, test differenziati a seconda del livello scolastico.

Urbanlab è un progetto sull’architettura sostenibile curato da Istituto Nazionale di Bioarchitettura - Sezione Provinciale di Arezzo con destinatari tutti i cittadini. Il progetto prevede di informare sulla potenzialità dell’ambiente abitato come elemento di cura e di benessere attraverso l’uso di materiali costruttivi e di finitura compatibili con l’essere umano, nell’ottica del risparmio energetico.

Decoriamo la scuola è un progetto finalizzato a realizzare orti didattici curato da Legambiente - Circolo Laura Conti. Destinatari studenti e insegnanti. Prevede di coinvolgere alcune classi per progettare, realizzare e prendersi cura degli spazi e, ove possibile, realizzare orti scolastici, svolgendo anche percorsi di educazione alla sostenibilità ambientale e alle corrette alimentazione e produzione di cibo.

Consumatori consapevoli è un progetto finalizzato ai consumi consapevoli curato da Legambiente - Circolo Laura Conti con destinatari studenti e insegnanti. Il progetto prevede la realizzazione di spot sul consumo consapevole e la loro pubblicizzazione tramite i siti delle scuole e i social network.

Conoscere il cane è un progetto per incentivare l’adozione dei cani ospiti al canile curato da Enpa - Sezione di Arezzo con destinatarie le scuole primarie. Sarà presentata la realtà del canile comunale e verranno illustrate le buone regole da insegnare al cane per consentire un’armoniosa convivenza con l’uomo.

Curare il gatto è invece l’omologo destinato ai felini. Sempre curato da Enpa - Sezione di Arezzo. Con questo progetto i bambini delle scuole primarie fingeranno di trovare dietro un cespuglio dei gattini con mamma gatta, dopo di che potranno fare ogni domanda che vogliono per comporre un decalogo del gattino. Ai bambini sarà illustrato anche il funzionamento delle colonie feline e della colonia felina presso il canile.

Alcuni progetti prevedono la possibilità di essere declinati in base alle esigenze della didattica a distanza. Un supporto agli insegnanti che è stato sperimentato lo scorso anno e ha raccolto molto favore è il progetto Jukebox Ecologico, che fornisce materiale educativo ai docenti su tutti gli argomenti legati alla sostenibilità ambientale ed è pensato per un coinvolgimento attivo degli studenti anche in situazioni di isolamento dovuto al lockdown, con azioni di indagini domestiche, esperimenti, osservazioni e approfondimenti.

I progetti che sviluppano negli anni una maggiore consapevolezza sulla sostenibilità ambientale e contribuiscono a modificare gli stili di vita dei bambini, dei ragazzi e delle famiglie attraverso piccoli gesti quotidiani sono sostenuti dal Comune e completamente gratuiti per i partecipanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono i progetti di educazione ambientale e alimentare del Comune di Arezzo tramite il Ceaa

ArezzoNotizie è in caricamento