Priorità alla scuola, il giorno della protesta. "Presto un incontro con Chiassai"

Oltre cento persone tra studenti, insegnanti e famiglie hanno manifestato nel cuore della città. Chiedono chiarezza per la ripartenza della scuola. E che già a settembre le lezioni siano in presenza

Oltre cento persone nelle piazze aretine per chiedere "Priorità alla scuola". La protesta - che si è svolta questo pomeriggio in contemporanea in 61 città italiane - hanno partecipato insegnanti, genitori, educatori e studenti della scuola e dell’università, mossi dalla voglia di affermare il diritto all’istruzione.

"L'adesione è stata buona - spiega Sara Turrini, che portavoce del movimento - ci siamo ritrovati in piazza San Domenico, abbiamo fatto il flash mob e poi ci siamo diretti in piazza della Libertà. Il tutto rispettando il distanziamento sociale. Gli studenti hanno riportato le loro testimonianza e noi abbiamo spiegato i motivi di questa iniziativa".

Un primo risultato sembra essere stato raggiunto: nei prossimi giorni, infatti, una delegazione è stata invitata ad un incontro con la presidente della Provincia, Silvia Chiassai. 

Le rivendicazioni di Priorità alla scuola

"La comunità scolastica  - hanno spiegato i manifestanti - ha bisogno di ripartire in presenza già a settembre. Bambine, bambini, giovani, insegnanti, lavoratori/trici e famiglie hanno resistito per tre mesi per far fronte a una emergenza. Dopo questo enorme sforzo, quando ormai tutte le attività produttive del Paese sono già riavviate, la comunità scolastica ha bisogno di ripartire in presenza. Perché senza scuola non c’è politica, non c’è giustizia, non c’è uguaglianza, non c’è crescita – né umana, né economica".

Le richieste sono chiare: "Risorse straordinarie, personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola, assunzione dei docenti precari dalle graduatorie provinciali, che i Comuni e le Province trovino spazi per tutte le scuole di ogni ordine e grado, investimenti strutturali per l’edilizia scolastica, prevenzione sanitaria nelle scuole"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento