rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità Loro Ciuffenna

Il Primo Raccolto de Il Borro. Debutto per l'olio prodotto nelle tenute di Ferragamo

Il nome, Primo Raccolto, si ispira all’olio che i contadini riservavano al padrone, perché ritenuto eccellente

Terminata la raccolta delle olive, Il Borro, azienda agricola e vitivinicola toscana situata nel bacino del Valdarno Superiore di proprietà di Ferruccio Ferragamo, fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e interamente biologica dal 2015, presenta Olio Primo Raccolto Extravergine di Oliva Biologico: un blend toscano, prodotto nel frantoio biologico di proprietà, espressione dei valori dell’azienda e della sua attenzione alle tradizioni, all’innovazione, alla qualità e alla sostenibilità.

Il nome, Primo Raccolto, si ispira all’olio che i contadini riservavano al padrone, perché ritenuto eccellente; così anche l’olio de Il Borro ottenuto dalla miglior selezione delle olive raccolte, è un blend che dà vita ad un prodotto diverso, unico, che sprigiona Toscana e autenticità da tutti i suoi sentori, e testimonia l’impegno che da sempre la Famiglia Ferragamo ha per il territorio e la sua valorizzazione. Espressione perfetta della vocazione sostenibile comune a tutte le attività a Il Borro.

L’azienda è un modello virtuoso di sostenibilità, pratica che abbraccia tutte le sue produzioni: dall’attività vitivinicola, all’Orto Biologico, dalla produzione casearia al miele, dalle farine alle uova biologiche, fino all’ampio uso di fonti energetiche rinnovabili e all’impiego di pannelli fotovoltaici che alimentano l’area de La Corte e della Dimora Storica, i ristoranti, la cantina e gli uffici, così come i sistemi per il riutilizzo della risorsa idrica, come ad esempio i sofisticati impianti di recupero delle acque piovane impiegati per l’irrigazione dei giardini.

La produzione di Olio Extra Vergine di Oliva a Il Borro inizia nel 1996, dopo un meticoloso recupero delle varietà Frantoio, Moraiolo e Leccino e di altre minori, da anni abbandonate. I 33 ettari di uliveti biologici che si estendono a 300 m s.l.m. sono curati con attente opere di potatura e pettinatura, utilizzando rimedi antiparassitari naturali, rigenerando ed ossigenando la terra con macerati e concimi naturali. La raccolta delle prime olive, che inizia a ottobre e dura in media fino a metà novembre, viene fatta a mano, per stressare il meno possibile la pianta, e mira alla migliore preservazione delle drupe e ad un’attenta valutazione della loro maturazione ottimale. La spremitura e la frangitura vengono effettuate il giorno stesso della raccolta, evitando che le olive possano deteriorarsi, perdere di fragranza, qualità e genuinità ed esaltandone altresì le proprietà organolettiche. La spremitura è a freddo, per mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali e fisiche dell’olio extravergine di oliva, conservarne intatte le proprietà e potenziarne i benefici al momento del consumo.

Dal 2018 tutta la produzione di olio è interna all’azienda per garantire una filiera corta e controllata che ne assicuri l’eccellenza e la qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Primo Raccolto de Il Borro. Debutto per l'olio prodotto nelle tenute di Ferragamo

ArezzoNotizie è in caricamento