Premio Semplicemente Donna. Tutto pronto per l'edizione numero otto

Storie, battaglie e testimonianze: la manifestazione legata ai temi della violenza di genere non si ferma ed inizia i preparativi per l’edizione 2020, in calendario venerdì 20 novembre al Teatro “Mario Spina”

Si apre il sipario sull’VIII edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna che, anche in questo critico 2020 segnato dall’emergenza sanitaria Covid-19, ha deciso di non mancare all’appuntamento. Diventata negli anni un vero e proprio strumento di sensibilizzazione verso le delicate tematiche legate alla violenza di genere e alla discriminazione, la manifestazione ideata da Angelo Morelli e Chiara Fatai assume quest’anno un significato ancora più profondo: in un momento storico caratterizzato da incertezze, paure, ma anche da un forte desiderio di guardare avanti, il Premio Internazionale Semplicemente Donna prosegue la sua opera di testimonianza contro ogni forma di violenza e isolamento sociale, comunicando con le nuove generazioni e accendendo i riflettori su storie di difficoltà, ostacoli e dolore, ma al tempo stesso di riscatto. Tenutasi lo scorso 24 settembre, la riunione del comitato organizzatore ha sancito l’inizio ufficiale dei preparativi dell’edizione 2020, in calendario venerdì 20 novembre a Castiglion Fiorentino. 

“Fin dalla prima edizione, il nostro impegno è stato quello di svolgere un’azione di sensibilizzazione verso il fenomeno, troppo spesso ancora sommerso, della violenza contro le donne in ogni sua possibile manifestazione – spiega Chiara Fatai, vicepresidente dell’associazione Semplicemente Donna.- Le nostre premiate rivelano storie di grande sofferenza, ma il loro desiderio di riscatto e la determinazione che hanno dimostrato nel rialzarsi dopo ogni caduta, devono fungere da insegnamento per i nostri giovani che saranno gli uomini e le donne della società futura. Siamo riconoscenti ed onorati per il fatto che, anche nel programma di questa edizione, potremo inserire una serie di incontri e dibattiti tra le nostre premiate e gli studenti e le studentesse di alcuni istituti scolastici della provincia aretina: queste occasioni di scambio sono il vero valore aggiunto del Premio Semplicemente Donna. Ringrazio, quindi, fin da ora i dirigenti scolastici che si sono messi a disposizione per verificare come poter organizzare questi incontri nel pieno rispetto delle normative vigenti per la tutela della salute di tutti”.

Mario Agnelli-4Per il secondo anno consecutivo, la cerimonia di premiazione del Premio Internazionale Semplicemente Donna sarà ospitata dal comune di Castiglion Fiorentino e si svolgerà nella suggestiva cornice del Teatro “Mario Spina”. “Rapportare i delicati temi su cui si fonda questo premio al difficile momento che stiamo vivendo è inevitabile – dichiara Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino.- Il Premio Internazionale Semplicemente Donna ha un importante valore intrinseco, ma questa XVIII edizione sarà, a tutti gli effetti, un’edizione speciale perché, oltre a farsi veicolo delle questioni legate alla violenza, alla discriminazione e alle pari opportunità, ci mostra quanto sia importante dare continuità ai proprio progetti imparando a convivere con quanto sta accadendo nel mondo”.

Patrizia Macchione - pres. giuria-2Con un ricco parterre di patrocini, collaborazioni e media partnership, il Premio Internazionale Semplicemente Donna ritrova, nelle vesti di presidente di giuria, Patrizia Macchione, pronta a ricoprire questo ruolo per il terzo anno consecutivo. “In questo 2020, il premio vuole essere un vero e proprio simbolo di ripartenza, senza però cancellare la fatica, il dolore e lo smarrimento che abbiamo provato – illustra Patrizia Macchione.- Mettere in pausa la manifestazione, proprio quest’anno, sarebbe stato poco opportuno, soprattutto in virtù del messaggio di cui si fa da sempre portatrice. Purtroppo, recenti studi dell’Onu e del Ministero degli Interni hanno evidenziato come, proprio durante il lockdown, siano aumentati i casi di violenza fisica e morale tra le mura domestiche. Ecco, dunque, che le storie di sofferenza e riscatto che emergeranno durante questa straordinaria edizione assumeranno un significato ancora più profondo e permetteranno a tutti di comprendere il grande valore educativo e culturale del premio”.

Paola Butali - vicepres. giuria-2L’edizione 2020 del Premio Internazionale Semplicemente Donna vede, inoltre, Paola Butali, da anni membro del comitato organizzatore, ricoprire il ruolo di vicepresidente della giuria. “La partecipazione attiva allo svolgimento della manifestazione mi ha permesso di capire in profondità la vera essenza di questo premio ed ha risvegliato in me uno spirito di servizio nei confronti di tutte le altre donne- rivela la vicepresidente Butali.- Credo fermamente che il Premio Semplicemente Donna possa facilitare quell’opera di testimonianza che è il fondamento di ogni battaglia sociale, e ancor più credo che possa incidere in modo concreto nei comportamenti delle nuove generazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento