Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

“Ricarica Premio” per sette cittadini: hanno contribuito alla riduzione di plastica nell’ambiente

La cerimonia si è svolta questa mattina nella sala San Michele all'interno del municipio di Castiglion Fiorentino

Premiati, questa mattina, i 7 castiglionesi che hanno usufruito di più delle fontanelle pubbliche. Durante la semplice cerimonia, questa mattina nella sala San Michele, sono state consegnate le ricariche-premio da 20 euro da usufruire sempre per l’erogazione di acqua dalle fontanelle. 

Valorizzare l’acqua potabile distribuita dall’acquedotto pubblico e puntare alla riduzione dei rifiuti in plastica prodotti dai cittadini per l’acquisto di acqua in bottiglia. Erano questi due degli aspetti che hanno indotto l’amministrazione comunale a intraprendere alcuni mesi fa il percorso per l’installazione di 4 fontanelle per l’erogazione dell’acqua pubblica oltre che riqualificare e allineare al nuovo progetto anche la Casina dell’Acqua di Villa Lovari.

“Due gli obiettivi centrati - afferma in apertura della cerimonia l’assessore all’ambiente, Francesca Sebastiani, che aggiunge - è un risparmio economico in termini ambientali che vale la pena sottolineare a cui possono accedere tutti molto semplicemente richiedendo la Viva Acqua Card all’ufficio ambiente. L’acqua non è un regalo non dobbiamo mai darla per scontata, un piccolo gesto che facciamo diventa un grande gesto per la natura e a favore degli altri. Ottima pratica green che punta sull’eco-sostenibilità. Questo progetto green conta un complesso di azioni per la riduzione dei rifiuti e la tutela dell’ambiente”.

Fino allo scorso 27 gennaio sono stati erogati quasi 140 mila litri di acqua tra naturale e gassata con un risparmio di circa 138 mila bottiglie da un litro di plastica. Sono circa 700 le tessere date sia ai castiglionesi che a cittadini residenti a Foiano della Chiana, Cortona e ad Arezzo. Sono questi i numeri del primo bilancio dall’installazione delle 6 postazioni di acqua (aprile per i 4 fontanelli nelle frazioni e settembre per la Casina dell’Acqua a Villa Lovari che conta due fontanelle). Al 27 gennaio 2020 la fontanella che va per la maggiore è quella di Villa Lovari, zona Coop, con 43,94 metri cubi di consumo totale (acqua naturale e gassata) prelevato dagli utenti. Gli altri distributori automatici di acqua alla spina sono stati installati a Brolio e a Manciano, per entrambi nei pressi dei plessi scolastici, a Montecchio nei pressi della Polisportiva e lungo via Adua, all’intersezione con l’impianto semaforico sulla Strada Regionale 71. Si tratta di luoghi facilmente raggiungibili dai cittadini, muniti di parcheggio nelle immediate vicinanze, ma soprattutto grazie alle ubicazioni scelte possono costituire anche un opportuno riferimento per chi frequenta le periferie. Ogni fontanella garantisce l’erogazione di acqua gassata e liscia, previo pagamento di cifra pari ad €0.06/litro, frazionata ad impulsi di 0.500lt.  La modalità di pagamento avviene attraverso un sistema di tessere, le “Vivacqua Card” che verranno rilasciate nominativamente ai capifamiglia direttamente dall’Ufficio Ambiente con un taglio minimo di 5€ di carica e poi verranno analogamente ricaricate sempre presso il medesimo ufficio.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ricarica Premio” per sette cittadini: hanno contribuito alla riduzione di plastica nell’ambiente

ArezzoNotizie è in caricamento