Pratacci arriva la banda ultra larga con Estracom

Dall'energia alla banda ultra larga. Estra mette un altro servizio a disposizione di Arezzo e lo fa con Estracom, azienda del gruppo, nella zona Pratacci. L’Amministrazione comunale di Arezzo ha deliberato una concessione ventennale che...

macri_francesco_estra

Dall'energia alla banda ultra larga. Estra mette un altro servizio a disposizione di Arezzo e lo fa con Estracom, azienda del gruppo, nella zona Pratacci.

L’Amministrazione comunale di Arezzo ha deliberato una concessione ventennale che consentirà alla società, di utilizzare la cosiddetta infrastruttura pubblica e cioè illuminazione, tubazioni, pozzetti, per garantire all'area la banda ultra larga simmetrica, dedicata e affidabile che migliora lo scambio di dati, aumenta la velocità di comunicazione con accesso ad Internet in alta qualità. Tutto ciò grazie alla recente normativa nazionale che stabilisce che nel caso in cui gli operatori di rete presentino domanda di installazione di reti di comunicazione ad alta velocità, i gestori di infrastrutture fisiche hanno l’obbligo di concedere l’accesso.

"In questo modo - annuncia Paolo Abati, Presidente di Estracom - potremo posare una coppia di fibre ottiche, che sarà resa disponibile a titolo gratuito per gli usi che l’Amministrazione comunale riterrà più opportuni. Estracom, inoltre, metterà a disposizione i servizi e le proprie infrastrutture per la posa della fibra ottica necessaria per l’ampliamento della rete comunale, al fine di servire i vari edifici dell’Amministrazione stessa. Infrastrutture che saranno disponibili anche per altri operatori del nostro settore".

Estracom è proprietaria di una rete di comunicazioni in fibra ottica e wireless in continua espansione, utilizzata per fornire servizi di comunicazione in banda larga ed ultra larga ed ha realizzato, nel corso degli anni, progetti per aziende, privati ed enti pubblici per la fornitura di servizi evoluti di comunicazione.

"La banda ultralarga è una chiave di accesso al futuro - commenta il presidente di Estra, Francesco Macrì, recentemente nominato anche nel CdA di Estracom. Lo è tanto più in una zona come quella di Pratacci che da una parte conosce le ferite inferte dalla crisi economica ma, dall'altra, anche il dinamismo degli operatori con il loro Consorzio e dell'Amministrazione comunale. Con questa operazione, Estracom si affaccia per la prima volta ad Arezzo e conferma una duplice volontà. La prima è quella di allargare progressivamente l'ambito territoriale di Estracom. La seconda è quella del Gruppo Estra di essere sempre più presente ad Arezzo e vicina ai suoi cittadini e alle sue imprese".

Nell'area Pratacci operano 520 aziende di cui 200 sono di commercio all’ingrosso, 100 di servizi, 90 dell’artigianato e 30 dell’industria. Il fatturato complessivo raggiunge quasi i 2 miliardi di euro all’anno per un totale di 2.500 addetti. Se si aggiungono anche i residenti, Estracom si appresta a fornire un servizio innovativo ad almeno mille utenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' una zona particolarmente significativa - sottolinea Francesco Macrì. E' nata come area destinata esclusivamente alle attività economiche e quindi separata dal contesto urbano. Adesso gli imprenditori della zona e il Comune concordano su un obiettivo: trasformarla in un quartiere urbano dove ingrossi, laboratori e negozi si mescolano alle scuole e alle abitazioni. Estra non può che essere parte organica di questo progetto di rilancio. E qualsiasi area, soprattutto se di nuova concezione e quindi integrata, non può fare a meno di un servizio essenziale quale quello della comunicazione e quindi della banda ultra larga".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

  • Comunali 2020: liste, candidati, sezioni e voti: tutte le preferenze espresse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento