Porta Trento Trieste verso il restauro, ecco il progetto. Gamurrini: "Dai primi dell'Ottocento ad oggi è cuore di eventi"

È prevista perciò la rimozione completa degli intonaci attuali e il rifacimento degli stessi

porta-trento-trieste

Un investimento di circa 400mila euro per riportare all'antico splendore Porta Trento Trieste. Il progetto, presentato dal vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini e dal rettore di Porta Sant'Andrea Maurizio Carboni, prevede il restauro del tratto di mura che va dalla recinzione del campo da calcio conosciuto come “gioco del pallone” al varco di accesso alla scuola Pio Borri e che interessa, anche la porzione del baluardo delle Gagliarde che chiude il parcheggio auto.

“È uno dei tratti più imponenti ed esteticamente pregevoli della cinta muraria cittadina. Una zona frequentata adesso per motivi di Giostra, per la presenza di locali della movida e per essere uno degli ingressi pedonali al centro storico e alla zona di Sant’Agostino e del Corso. Ma già nei primi decenni dell’Ottocento, le folle vi si radunavano per assistere al gioco del pallone con bracciale, sport altamente competitivo e sentito dalla popolazione dell’epoca. Erano gli anni, il 1816 per la precisione, in cui il progetto della via Anconetana comportò la necessità di aprire, oltre alle quattro già esistenti della cerchia medicea, un’ulteriore porta che prese il nome di Porta Ferdinanda, in onore di Ferdinando III. Oggi, quella denominazione è rimasta come memoria storica ma la porta è più conosciuta come Porta Trento e Trieste o Porta Sant’Andrea se dobbiamo dare ‘ascolto’ alle ragioni del Saracino”.

Così il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini ha introdotto il progetto di restauro. Innanzitutto, spiega una dettagliata nota del comune, prenderanno corpo una nuova malta e una nuova stuccatura che ripristinino la continuità della superficie delle mura, specie in presenza di fratture e fessure nei paramenti.

Inoltre, sono previsti il consolidamento e l’integrazione delle porzioni dove il degrado è più accentuato e interventi sulle parti sommitali della cinta muraria, che costituiscono la parte più debole e più esposta all’azione degli agenti atmosferici e alla crescita di vegetazione.

Per quanto riguarda la porta, oltre a quello necessario per il suo consolidamento strutturale, si prevede il restauro di tutta la parte in pietra con interventi atti al mantenimento del suo aspetto attuale. L’intervento sarà esteso anche sulle lapidi e iscrizioni presenti sui fronti e sullo stemma ubicato sopra al timpano del fronte principale. Dalle analisi effettuate all’interno della porta, l’intonaco è sottoposto a infiltrazioni di acqua e umidità. È prevista perciò la rimozione completa degli intonaci attuali e il rifacimento degli stessi con intonaco ad altissima porosità e traspirabilità eseguito a mano, “all’antica”. Dopo di che, spazio alla tinteggiatura di pareti, soffitti e del percorso pedonale di fianco alla porta stessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda il grande portone in legno a due ante che per molti anni ha chiuso l’accesso alla città dalle campagne limitrofe, ne è previsto il restauro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento