Attualità

Porcino maxi trovato nei boschi di Lucignano

Pubblichiamo un contributo da Guido Perugini, che ci scrive da Lucignano. Dopo un'estate bollente che ha messo a dura prova le aspettative degli agricoltori locali sono arrivate a settembre le prime precipitazioni che hanno in qualche modo...

Pubblichiamo un contributo da Guido Perugini, che ci scrive da Lucignano.

Dopo un'estate bollente che ha messo a dura prova le aspettative degli agricoltori locali sono arrivate a settembre le prime precipitazioni che hanno in qualche modo annunciato l'arrivo dell'autunno. Sono calate sensibilmente le temperature e finalmente qualche acquazzone ha reso il clima senz'altro più gradevole, alternando brevi schiarite a cieli più o meno coperti, comunque riportando il meteo a livelli più consoni rispetto agli standard stagionali. Con le prime piogge piano piano si è ristabilito il ritorno alla normalità negli stessi siti boschivi, particolarmente colpiti dalla perdurante siccità. Si è dunque assistito ad un ritorno parziale alla presenza di tinte verdeggianti delle nostre colline mentre tutta quanta la vegetazione ha finito per recuperare cromatismi più realistici. La vera novità dei temporali settembrini è peraltro certificata da alcuni segnali molto confortanti: qua e là, ancora molto timidamente, si comincia a parlare della presenza di qualche fungo. Una oggettiva dimostrazione che il clima sembra tornare a modalità tipiche di questa stagione autunnale! E' ancora presto per parlare di una nascita consistente di miceti ma alcune indicazioni e le stesse previsioni meteo per i prossimi giorni paiono confermare interessanti prospettive per gli amanti del genere. A Lucignano, pochi giorni fa, si è registrato l'incredibile caso della fortuita scoperta di un porcino dalle dimensioni gigantesche, come si può facilmente osservare dalle immagini a corredo di questo articolo. Gabriele Del Fa, unitamente alla consorte Angela Ghezzi, passeggiando secondo una felice consuetudine per i boschi del circondario, si è letteralmente imbattuto proprio sul ciglio di un viottolo al limitare della vegetazione in un porcino di notevole grandezza. Superato l'iniziale stupore il buon Gabriele, non senza aver verificato eventuali ulteriori presenze di altri boleti nell'area circostante, ha pensato bene di fare ritorno a casa e mostrare ai numerosi amici di Lucignano il frutto insperato di una normale escursione tra i dolci declivi boschivi che circondano il paese della Valdichiana. Il porcino trovato dai coniugi Del Fa ha dimensioni davvero inusitate: pesa ben 2, 690 chilogrammi! Il suo ritrovamento ha indubbiamente scatenato l'interesse dei numerosi appassionati e di tanti curiosi, pronti - c'è da scommetterci - a partire subito alla ricerca di queste meraviglie che l'autunno di quest'anno pare promettere, per la gioia dei palati e per il legittimo gaudio dei tanti valentissimi esperti locali. Nel frattempo, Gabriele ed Angela si godono la piccola enorme soddisfazione di un ritrovamento da record, frutto della loro passione per le lunghe camminate nei boschi di Lucignano.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porcino maxi trovato nei boschi di Lucignano

ArezzoNotizie è in caricamento