menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ponte castelluccio

ponte castelluccio

"Ponte deteriorato, abbiamo paura", grido d'allarme dei cittadini di Castelluccio. Petizione per chiedere interventi urgenti

C'è un ponte poco distante da Arezzo che desta preoccupazione. Un ponte che da quando sono iniziati i lavori a Ponte Buriano, sopporta tutto il traffico deviato lungo la provinciale dello Spicchio. E' quello tra Buonriposo e Castelluccio...

C'è un ponte poco distante da Arezzo che desta preoccupazione. Un ponte che da quando sono iniziati i lavori a Ponte Buriano, sopporta tutto il traffico deviato lungo la provinciale dello Spicchio. E' quello tra Buonriposo e Castelluccio. Costruito negli anni Cinquanta , in questi ultimi mesi ha fatto "gli straordinari", diventando uno dei collegamenti strategici con il Valdarno. Ma i cittadini sono davvero preoccupati, tanto da promuovere una petizione nella quale vengono segnalate le condizioni statiche e "l'inadeguatezza all'azione sismica". Problematiche riportate in una accorata lettera:

I cittadini di Buon Riposo, Cincelli e Castelluccio sono fortemente preoccupati per le condizioni del Ponte sull'Arno che collega queste località dei territori di Arezzo e di Capolona. Il ponte fu costruito alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso ed è stato oggetto di vari interventi di manutenzione negli anni, soprattutto di rinforzo dei piloni che, col tempo, sono stati pericolosamente scalzati dalle acque del fiume Arno. Purtroppo la situazione sta deteriorandosi ulteriormente con la corrosione continua alla base dei piloni creando non poca apprensione nella popolazione e fra le attività commerciali ed industriali numerose nella zona, a cominciare da Castelluccio. Inoltre, le acque del fiume Arno sta mangiando sempre più la riva destra idrografica sia a valle che a monte del ponte.

Alla preoccupazione per il deterioramento, stando quanto scrivono i cittadini, si aggiunge quella per una mancata segnalazione da parte del Comune di Capolona. Da qui l'idea di passare dalle parole ai fatti, promuovendo una petizione con la quale vengono chiesti dei provvedimenti urgenti.

A questa situazione, si è aggiunta la mancata segnalazione da parte del Comune di Capolona al Provveditorato alle OO.PP. di queste precarie condizioni del ponte creando ulteriore allarme fra la popolazione che ha indotto, alcuni cittadini, a farsi promotori di una petizione segnalando le condizioni statiche e la inadeguatezza della infrastruttura viaria all'azione sismica. Nella petizione, inviata ai sindaci dei Comuni di Arezzo e Capolona (gestori del ponte), alla Prefettura ed anche all'Assessorato alle Infrastrutture della Regione Toscana, si chiede che siano individuati gli interventi urgenti da realizzare e che si effettui una seria programmazione per le misure meno urgenti per un'opera essenziale e messa a dura prova anche a seguito delle ripetute chiusure temporanee di Ponte a Buriano.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento