Ponte Buriano: chiusura dopo la fine delle scuole. Corei: "Il Bailey? Sarebbe costato più del restauro"

Un mese e mezzo di traffico off limits e poi un altro periodo dove l'accesso sarà consentito soltanto ai mezzi non pesanti. Sarà nella pausa estiva delle scuole che Ponte Buriano verrà nuovamente chiuso al traffico. Una data precisa al momento...

ponte-buriano-5-2

Un mese e mezzo di traffico off limits e poi un altro periodo dove l'accesso sarà consentito soltanto ai mezzi non pesanti.

Sarà nella pausa estiva delle scuole che Ponte Buriano verrà nuovamente chiuso al traffico. Una data precisa al momento non esiste visto e considerato che per deciderla sarà necessario un confronto con l'Ente acque in modo da controllare i flussi e i livelli del corso.

Dopo il primo stralcio di lavori ecco che la Provincia si prepara per l'allestimento del secondo cantiere.

"In questa fase - spiega il consigliere Gabriele Corei con delega ai lavori pubblici - verranno effettuate delle manutenzioni solo sul rostro numero 3. Il tempo stimato oscilla tra i 30 e i 40 giorni. Successivamente avvieremo una serie di attività che abbiamo definito "più leggere" e che consentiranno il transito sul ponte anche durante i lavori. Ovviamente i camion e i mezzi pesanti saranno costretti a percorrere la Regionale 69 perché pure durante questo secondo step non sarà permesso l'accesso ad alcuno di questi veicoli".

Dunque una nuova stagione di lavori lungo la Setteponti è alle porte.

Nel frattempo, sono già numerose le persone che si sono interessate alla vicenda e, conseguentemente, alla nuova chiusura. In questo senso, l'ultima presa di posizione in ordine cronologico l'intervento di Forza Italia in consiglio regionale. "Nei mesi passati - spiega Corei - abbiamo lavorato in maniera molto assidua con tutti gli enti coinvolti, quindi prefetture e comuni, per studiare soluzioni efficaci e limitare i disagi al traffico, alle attività economiche e ai residenti della zona. Abbiamo escluso completamente la possibilità di installare un ponte bailey. I costi che ci sono stati prospettati per l'allestimento superavano quelli previsti per l'intero restauro di Ponte Buriano (intervento da 700mila euro) e, inoltre, l'ubicazione del bailey sarebbe stata particolarmente complicata dal punto di vista geologico. E' evidente che non possiamo piazzare una struttura del genere in punti a caso". E dunque, vagliate attentamente tutte le ipotesi del caso, ecco che l'unica soluzione è apparsa quella già messa in pratica lo scorso autunno. Ovvero, deviazione per il traffico leggero lungo la Sp 21 dello Spicchio e Sr 69 per camion e veicoli pesanti.

"In questo senso - sottolinea ancora Corei - abbiamo già previsto dei lavori specifici per la messa in sicurezza dello Spicchio. Allargamento laddove possibile della sede stradale, controlli sul fondo e migliorie per la segnaletica orizzontale. Vale poi la regola che vieta il transito ai mezzi pesanti. Quindi, anche in questo caso, rinnovo l'appello ai corpi di Polizia Municipale dei comuni interessati. E' importante che il divieto di transito a camion e autoarticolati sia garantito. Noi con la nostra pattuglia di Polizia Provinciale faremo la nostra parte per controllare il rispetto di questa ordinanza ma c'è bisogno del supporto di tutti".

Nei mesi passati, l'amministrazione provinciale di Arezzo, oltre ad aver continuato a pianificare il secondo stralcio di interventi ha tenuto anche una serie di incontri con la popolazione e i commercianti per spiegare nel dettaglio le criticità e raccogliere impressioni e suggerimenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Comprendiamo che chiudere Ponte Buriano sia un disagio - prosegue Corei - ma lo stato di usura della struttura è arrivato a livelli preoccupanti. Non possiamo rimandare oltre il restauro. La Regione ha permesso la realizzazione dell'intervento grazie al reperimento di 700mila euro e dunque, trovo abbastanza strumentale e pretestuosa l'interrogazione presentata in consiglio regionale da Forza Italia. Sarebbe più efficace ed utile che venissero rivolte delle interpellanze al Governo per comprendere se vi siano (e in che tempi) gli estremi per elaborare una variante che consenta di togliere del tutto il traffico da Ponte Buriano e collegare agilmente il Valdarno con l'Aretino. Su questo argomento, ne siamo certi, c'è una sempre maggiore necessità di confronto in modo da preservare un'opera così unica e agevolare gli utenti della strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento