rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Attualità

Poliziotti in servizio con le moto lungo l'autostrada. Coisp: "Scelta da revocare"

E’ con l’avvicinarsi del Ferragosto che i rappresentanti provinciali del Coisp, sindacato che rappresenta le forze di polizia, scrivono al dirigente regionale del compartimento di Polizia Stradale Maurizio Gelich. Le ragioni riguardano l’impiego...

E? con l?avvicinarsi del Ferragosto che i rappresentanti provinciali del Coisp, sindacato che rappresenta le forze di polizia, scrivono al dirigente regionale del compartimento di Polizia Stradale Maurizio Gelich. Le ragioni riguardano l?impiego di personale in servizio nei tratti autostradali con motoveicoli durante le calde ore diurne, attività, come sottolineano dal Coisp, predisposta direttamente dal dirigente.

Una situazione che preoccupa i rappresentanti sindacali e che, a dire degli stessi agenti, non agevola il normale svolgimento del lavoro. ?Credevamo ? si legge nella nota firmata dal Coisp Arezzo - che non saremmo più dovuti tornare sull'argomento stante la nota nr. 14-19787/ del 6.11.2014 a Sua firma, con la quale aveva dato esaurienti risposte a questa Segreteria Provinciale relativamente all'impiego di tali mezzi, cioè ? ? l'impiego di pattuglie moto-montate di norma nelle ore diurne e su itinerari non autostradali, con condizioni climatiche non avverse o potenzialmente pericolose per lo svolgimento del servizio moto-montato in condizioni di sicurezza ...?, ma a quanto pare Lei non ha memoria di tale recentissimo passato e nemmeno i suoi collaboratori, visto che ha disposto l'inizio di una serie di servizi moto-montati in ambito autostradale?. Così dal sindacato viene sollecitata non solo la necessità di un confronto con il dirigente regionale stesso ma, anche la necessità di rivedere le disposizioni sui servizi moto in ambito autostradale. ?È di ragionevole evidenza ? proseguono dal Coisp - che le eventuali criticità al traffico che possono verificarsi sulla rete autostradale non giustificano l?impiego di pattuglie moto-montate né sarebbero in alcun modo risolutive, stante il fatto che le avverse condizioni meteo (elevatissima temperatura e tasso di umidità), unite ad un prevedibile smisurato affaticamento psico-fisico causato dal guidare una moto nelle citate condizioni ambientali, possano essere esse stesse causa di conseguenze nefaste per gli operatori stessi . Noi chiediamo di lavorare in maniera sicura. L?auspicio è che, come ha fatto l?anno scorso, anche quest?anno Lei revochi immediatamente l?impiego delle moto nei servizi autostradali?.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotti in servizio con le moto lungo l'autostrada. Coisp: "Scelta da revocare"

ArezzoNotizie è in caricamento