Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

"Ecco il dispositivo per controllare il green pass che tutela la privacy", la novità di un'azienda aretina

Dopo i termoscanner Pm Allarmi ha messo a punto un dispositivo con un design discreto e minimal che non necessita di presidio per accedere ad aree soggette a restrizioni

Dopo i termoscanner e i dispositivi che hanno permesso la messa in sicurezza di scuole, strutture pubbliche e anche del Duomo di Arezzo durante le celebrazioni della Madonna del Conforto, arriva un nuovo dispositivo che aiuterà gli aretini nel controllo del green pass. Si tratta di una innovazione messa a punto dalla società Pm Allarmi srl, da oltre 30 anni impegnata nel settore della sicurezza che proprio durante l'emergenza sanitariasi è impegnata nel cercare soluzioni che tutelassero gli aretini.

Le novità presentate in questi mesi sono state tante, come il Palmare interattivo e il dispenser gel con termometro incorporato.

La ricerca non si ferma qui. Proprio per gestire uno dei temi “più caldi” del momento, ovvero il controllo del green pass, Marco Pasquini e il figlio Dimitri hanno creato nuovi prodotti per la lettura automatica del Certificato Verde.

I dispositivi hanno un design discreto e minimal e non necessitano di presidio per accedere ad aree soggette a restrizioni. Inoltre non pongono problemi di Privacy, in quanto non avviene alcun trasferimento o salvataggio di dati. Una novità made in Arezzo che potrà aiutare in modo concreto tutte quelle attività che si trovano a dover gestire un flusso di utenti o visitatori ai quali dovrà essere controllato il certificato verde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ecco il dispositivo per controllare il green pass che tutela la privacy", la novità di un'azienda aretina

ArezzoNotizie è in caricamento