PizzainPiazza: un weekend a tutto gusto in Sant'Agostino

Arezzo diventa capitale della pizza per due giorni. Torna infatti sabato 28 e domenica 29 maggio in piazza Sant’Agostino “Pizza in piazza”, la manifestazione lanciata da Confcommercio e dall’Associazione Pizzerie Aretine con il il patrocinio del...

 

Arezzo diventa capitale della pizza per due giorni. Torna infatti sabato 28 e domenica 29 maggio in piazza Sant’Agostino “Pizza in piazza”, la manifestazione lanciata da Confcommercio e dall’Associazione Pizzerie Aretine con il il patrocinio del Comune di Arezzo, il contributo di Camera di Commercio, Rev Renault, Prinz e Le 5 stagioni e la collaborazione tecnica di Promo Tb, Sudforni e Lp Computer, Coldiretti Arezzo e Associazione Cuochi Aretini.

Giunta alla seconda edizione dopo il felice esordio del settembre scorso, la kermesse dedicata alla pietanza italiana più famosa ed imitata al mondo radunerà ancora una volta in piazza Sant’Agostino i maestri pizzaioli della provincia di Arezzo per promuovere la loro arte e svelare al pubblico la professionalità, la passione e l’ingegno necessari per trasformare pochi e semplici ingredienti – farina, acqua, lievito per l’impasto, poi mozzarella, pomodoro e gli altri condimenti per la farcitura - in un trionfo di sapori che mette d’accordo tutti, grandi e piccoli.

Novità importante di quest’anno: la proposta di pizze realizzate con farine senza glutine per chi soffre di celiachia, accompagnate da birre altrettanto gluten free. Per il resto, ci sarà il solito festoso contorno di musica dal vivo, cooking show, animazioni per bambini e il ritorno del grande prato di erba sintetica che trasformerà la piazza in un’oasi “verde” nel cuore della città. pizza_piazza_2_2016 Le pizze I pizzaioli lavoreranno a vista nello stand ampio cento metri quadrati, mostrando le varie fasi che dalle palline di impasto, fatte lievitare almeno 48 ore per consentire la massima digeribilità, portano all’impiattamento della pizza, passando per la lavorazione della pasta, la farcitura con prodotti di altissima qualità, quando possibile a chilometro zero, e la cottura. Per garantire l’eccellenza di quanto servito, il menù si concentrerà su poche tipologie di pizza: la classica e intramontabile Margherita, quella al prosciutto cotto, la “pizzamerenda” - una sorta di ciaccia con i salumi - e due pizze speciali, la “Terre d’Arezzo” a base di pecorino, pancetta e pepe nero, lanciata lo scorso anno, e la nuovissima “Pizza Giro” farcita con mortadella, stracciatella di bufala e pistacchi, ideata in occasione della tappa aretina del Giro d’Italia,. Una delizia che è stata apprezzata anche da Gianluca Brambilla, ad Arezzo Maglia Rosa e vincitore di tappa. I prezzi: dalle 3 euro della “pizza merenda” farcita con salame, prosciutto cotto e mortadella, servita solo fra le ore 15 e le 17, alle 5 euro della margherita, alle 6 del prosciutto cotto fino alle otto euro delle pizze speciali Terre d’Arezzo e Giro. pizza_piazza_2016_4 Materie prime di qualità A fornire le materie prime saranno l’azienda di beverage and food Prinz e Le Cinque Stagioni, azienda specializzata nella distribuzione di farine, entrambe sponsor dell’evento insieme e alla concessionaria aretina Rev Renault. Gli agricoltori di Campagna Amica Coldiretti porteranno in piazza alcuni degli ingredienti top per la farcitura: dalla Valdichiana la pancetta dell'azienda agricola Bemoccoli di Castiglion Fiorentino, dal Valdarno il pecorino dalla Zootecnica del Pratomagno, dal Casentino la mortadella delle Selve di Vallolmo (azienda agricola Claudio Orlandi) e dai colli aretini l'olio dalla fattoria di San Fabiano del Conte Borghini Baldovinetti de’ Bacci Venuti. pizza_piazza2016 Pizza e birra gluten free Grande novità dell’edizione 2016 di Pizza In Piazza sarà l’offerta di prodotti gluten free: dalla pizza alla birra della Fabbrica Pedavena fornita da Prinz. A sostenere l’Associazione Pizzerie Aretine nell’intento di promuovere una cucina “inclusiva”, che cerca di conciliare nel piatto gusto e salute con particolare riguardo a quanti soffrono di intolleranze o allergie alimentari, ci sarà anche l’Associazione Cuochi Aretini, sulla scia della collaborazione aperta con “La piazza del Gusto”. Presente in piazza anche l’Associazione Italiana Celiachia, che offrirà informazioni e consigli sul regime dietetico più adatto da seguire. I cooking show Informazioni e consigli preziosi su come ottenere pizze buone e digeribili per tutti li daranno anche i maestri pizzaioli aretini dal palco dei cooking show, in programma nel pomeriggio di sabato e domenica sempre in piazza Sant’Agostino. Si parte sabato 28 alle ore 16 con l’intervento di Dino Salvi (Pizzeria Italia) sulle forme creative della pizza; alle 16.30 arriverà Riccardo Pancini (Al Foghèr) a parlare di pizza dessert; alle 17 sarà la volta del presidente dell’Associazione Pizzerie Aretine Renato Pancini (Al Foghèr), impegnato a svelare i segreti delle due pizze speciali “Terre d’Arezzo” e “Giro”. Domenica alle 16 si parlerà invece della vera pizza napoletana con Pierluigi Police (O’Scugnizzo), alle 16.30 di pizza gluten free insieme a Valentino Caldiero (Mivàdipiù), coadiuvato da Emanuela Ghinazzi e Rossana Del Santo in rappresentanza dell’Associazione Cuochi di Arezzo. Gran finale alle ore 17 con l’approfondimento sulla pizza gourmet curato da Renato Pancini. Il giardino d’estate In piazza Sant’Agostino sarà creata un’area attrezzata con tavoli e sedie per degustare le pizze o bere in compagnia. In più, “spunterà” un vero e proprio giardino d’estate: tornerà infatti il maxi-prato sintetico di oltre 400mq, che l’Agraria Vannini sistemerà sulla pavimentazione della piazza già da venerdì, subito dopo lo smontaggio del mercato rionale. La musica Ad animare il sabato sera arriverà anche la musica, con il concerto live dalle ore 21 dei “Deb Jones soul blues and rhythm”, una formazione di cinque musicisti (Debora Giani – voce; Stefano Sergiampietri – chitarra; Marco Pezzola – tastiere; Roberto Grigiotti – basso; Mauro Giorgeschi – batteria). Il repertorio, vasto e ormai rodato, varia dal jazz al soul-blues senza dimenticare la black music. Pizza In Piazza Kids I pomeriggi saranno allietati dalla presenza della Banda dei Piccoli Chef con i laboratori creativi e “mani in pasta” dalle ore 15 alle 19, il truccabimbi, i palloncini e la baby dance. Senza dimenticare la Giostra per tutti i bambini nella parte alta della piazza. La curiosità: i forni a risparmio energetico Lo stand dei pizzaioli sarà ad altissimo risparmio energetico grazie all’uso dei forni Opale, nuovissimo modello che consuma la metà di quelli tradizionali, lanciato dall'azienda napoletana Sudforni, per la prima volta partner ufficiale di Pizzainpiazza insieme a Promo TB. A sperimentarli due pizzaioli provenienti direttamente da Napoli. I forni Opale di Sudforni cuoceranno la pizza aretina in meno di 60 secondi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento