Giovedì, 16 Settembre 2021
Attualità

Più di mille veicoli solcano Ponte Buriano ogni giorno. Dopo 8 secoli di vita partono i primi lavori di restauro

Su quel ponte, costruito attorno all'anno 1200, ogni giorno transitano oltre 1.000 veicoli. Ancora oggi, malgrado la sua più che vetusta età, la struttura è solida e sopporta senza difficoltà il traffico quotidiano. Ma gli anni, anzi i secoli...

ponte buriano 3-4

Su quel ponte, costruito attorno all'anno 1200, ogni giorno transitano oltre 1.000 veicoli. Ancora oggi, malgrado la sua più che vetusta età, la struttura è solida e sopporta senza difficoltà il traffico quotidiano.

Ma gli anni, anzi i secoli, passano e anche il roccioso Ponte Buriano ha bisogno di qualche intervento di riqualificazione. Inizieranno il 4 settembre e termineranno il 31 ottobre i lavori di consolidamento dei rostri che si trovano sulla struttura che attraversa il fiume Arno. La Regione Toscana con un investimento di circa 700mila euro ha permesso alla Provincia di Arezzo di provvedere all'appalto delle opere di adeguamento strutturale e manutentivo del ponte localizzato nel Comune di Arezzo e inserito nel tracciato della SP 1 Setteponti dal km 6+965 al km 7+150. Costruito tra il 1240 e il 1277, è composto da sette arcate a "sesto ribassato", un'ottava, sulla sponda dell'omonima frazione, risulta interrata e nascosta alla vista. Adesso che è stato approvato il progetto preliminare, la Provincia di Arezzo assumerà le funzioni di stazione appaltante per avviare i lavori. Quello che prenderà il via lunedì prossimo è soltanto uno degli interventi (il più urgente al momento) che dovranno essere realizzati su Ponte Buriano.

"Di fatto - spiega Claudio Tiezzi, dirigente della Provincia di Arezzo - abbiamo stimato che sarebbe necessario 1,2 milioni di euro per completare il restauro di questa antica struttura. Contiamo nel supporto della Regione Toscana perché al momento l'Ente provinciale non è in grado di sostenere questa spesa".

Ad eseguire i lavori sarà la ditta Baroni restauri di Firenze. Ben 83 aziende provenienti da tutta Italia avevano a suo tempo presentato offerta per aggiudicarsi i lavori, "segno - continuano dalla Provincia - di un enorme interesse per questa struttura, carica di fascino e di importanza strategica per il nostro territorio".

Attualmente sul selciato della struttura si trovano circa 30 centimetri di manto bituminoso che, in un'ottica molto futura, potrebbero essere rimossi per riportare alla luce l'antica pavimentazione.

"Questo - spiega il presidente della Provincia Roberto Vasai insieme al consigliere Gabriele Corei - sarà possibile solo se riusciremo mai a realizzare un altro ponte per l'attraversamento dell'Arno". I percorsi alternativi individuati sono, per i veicoli con massa superiore a 7,5 tonnellate, da Indicatore percorrendo la SR 69 fino ad imboccare, nei pressi dell'abitato di Montalto, la SP 2 Vecchia Aretina giungendo a Castiglion Fibocchi, mentre per i veicoli con massa inferiore a 7,5 tonnellate e per i mezzi del trasporto pubblico locale, per gli scuolabus e per i mezzi della N.U. da Ripa di Quarata con svolta per la SP 43 della Libbia fino alla rotatoria di Campoluci dove, con svolta a sinistra, si percorre la strada comunale in direzione Castelluccio, località nella quale si svolta ancora a sinistra e, percorrendo tutta la SP 56 dello Spicchio, si giunge all'abitato di Ponte Buriano. "Teniamo a rassicurare gli utenti dei mezzi pubblici - ha sottolineato Claudio Tiezzi - il percorso scelto per il Tpl, così come per gli scuolabus e la nettezza urbana, è quello lungo la SP 56 dello Spicchio. Si tratta di una scelta ponderata e sicura che consente di non dilatare troppo i tempi di percorrenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di mille veicoli solcano Ponte Buriano ogni giorno. Dopo 8 secoli di vita partono i primi lavori di restauro

ArezzoNotizie è in caricamento