rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Nuoto interrotto / Foiano della Chiana

E la piscina comunale di Foiano? "Siamo dimenticati da tutti"

La piscina di Foiano è stata assegnata con un bando e quindi anche la sua revoca dovrebbe essere più facile

"Ma della piscina di Foiano se ne sono dimenticati tutti?". Michele Banelli è il padre di un 17enne del gruppo Junior e di una bambina di 10 anni entrambi appassionati nuotatori. Con la 'vicenda Magara' anche per loro è inziato il pellegrinaggio. "Prima si allenavano a Foiano e il grande un po' anche ad Arezzo, tutto con grande passione e con sacrificio, poi sono arrivate le chiusura delle due piscine a distanza di una decina di giorni e ci siamo sobbarcati gli spostamenti fino a Subbiano. Alla vigilia della riapertura del palazzetto del nuoto di Arezzo, che per noi è già un passo avanti, mi chiedo se quella di Foiano riaprirà mai, se qualcuno se ne occuperà, perché fino ad ora c'è stato solo silenzio, mancata attenzione al problema e nessuna soluzione in vista."

Eppure la struttura di Foiano della Chiana non è stretta dal vincolo del project financing che ad Arezzo è apparso blindato e inattaccabile visto che ne Comune ne Prefettura hanno potuto farci niente. La piscina di Foiano è stata assegnata con un bando e quindi anche la sua revoca dovrebbe essere più facile. "Ci sentiamo presi in giro sia dal gestore che dall'amministrazione" spiega Banelli.

Il giorno della chiusura di Foiano sua figlia era in piscina, arrivarono i carabinieri e non potè entrare in vasca. Si mise a piangere un po' spaventata. 

"Mi domando quali tipi di insegnamenti possano trarre i nostri figli da questa vicenda, le istituzioni gli fanno capire che così le leggi non vanno rispettate. Io voglio solo che facciano una vita sana, spero solo che non smettano per colpa loro."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E la piscina comunale di Foiano? "Siamo dimenticati da tutti"

ArezzoNotizie è in caricamento