Attualità Centro Storico / Corso Italia, 14

“Passaggio 6 maggio 1799”. Arezzo dedica una targa al Viva Maria

In essa la denominazione prescelta era: “Insorgenza aretina antigiacobina del 6 maggio 1799”

Lunedì 10 febbraio alle 9,30 verrà svelata la targa “Passaggio 6 maggio 1799”. Contraddistingue l’area sopra largo Ivan Bruschi e in cima a via dei Pileati.

Nel consiglio comunale del gennaio 2017 il consigliere Egiziano Andreani, co-firmatario insieme ad altri di un atto di indirizzo, aveva sollevato la richiesta di intitolare un luogo significativo della città alla memoria dell’insorgenza del Viva Maria. Il dibattito in aula, perpetuatosi per più sedute, si era conclusa con la delibera 108 del 24 luglio 2017. In essa la denominazione prescelta era: “Insorgenza aretina antigiacobina del 6 maggio 1799”. Con la delibera di giunta 405 del 4 novembre scorso, che ha fatto proprie le indicazioni e i pareri di prefettura e deputazione di storia patria per la Toscana, si è giunti alla definitiva denominazione.

Nel 2000 l'allora sindaco Luigi Lucherini scelse di intitolare la piazzetta antistante all'ingresso della Casa del Petrarca ai moti del 5 e 6 maggio 1799 del Viva Maria. Una scelta che suscitò particolari rimostranze da parte del mondo politico e culturale tanto che il 31 gennaio 2007 l'amministrazione guidata da Giuseppe Fanfani, scelse la dizione di piazzetta Madonna del Conforto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Passaggio 6 maggio 1799”. Arezzo dedica una targa al Viva Maria

ArezzoNotizie è in caricamento