rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

"Sono una partita Iva, ho cercato di reinventarmi ai tempi del coronavirus"

Serena Brillante, istruttrice di palestra con partita iva ha cercato di non perdersi d'animo e grazie ad un'app dedicata ha continuato a dare servizi low cost ai suoi clienti

"Faccio parte del popolo delle partite Iva, una libera professionista che insegna alle persone a muoversi bene, nel mondo del fitness e quando la pandemia è arrivata in Italia e ad Arezzo ho cercato di riorganizzarmi, di non perdermi d'animo". Serena Brillante, 33 anni, di cui 6 come istruttrice di fitness ha cercato di reagire alla crisi imminente, nonostante le sue competenze lavorative non siano nell'ambito dei beni primari, di cui non si può fare a meno. Però ha creduto nel suo progetto e grazie ad un'app professionale e alla piattaforma Zoom è riuscita a tenere lezioni, seguire iscritti, valutando anche il livello di preparazione e la qualità degli esercizi.

Dalle palestre tradizionali, dove di solito allena, è passata all'on-line, per forza, ma ha interpretata questa situazione come una risorsa in più, una possibilità.

"Penso che l'attività sia un momento di crescita personale che risponde alle esigenze di mercato e al bisogno delle persone di stare in movimento anche se sono a casa, di farlo in sicurezza per contribuire al proprio benessere: in questo periodo c'è ancora più bisogno di tenersi in forma".

"Credo - aggiunge Serena - che, quello che sto adottando adesso, è un sistema che non abbandonerò nemmeno quando riapriranno le palestre, perché così si possono dare risposte a chi non può allontanarsi da casa o non può seguire gli orari della sala di allenamento, è anche un servizio a costo più basso e quindi anche può accedere una platea ampia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono una partita Iva, ho cercato di reinventarmi ai tempi del coronavirus"

ArezzoNotizie è in caricamento