Attualità

Mancate consegne e taglie sbagliate: è caos-pannoloni per anziani e malati. La Asl: "Colpa del nuovo fornitore, ora basta"

L'azienda sanitaria ha chiesto un confronto per il 28 dicembre. Raffica di lamentele

"La Asl Toscana sud est non ha più tempo. Gli assistiti non hanno più tempo: taglie sbagliate, traverse non ricevute, errori nel recapito dei prodotti". Attacca così una nota della Asl Toscana Sud Est.

Il servizio per la fornitura di pannoloni è partito in tutta la Regione il 3 dicembre e dopo i primi giorni concessi dall'Azienda al nuovo fornitore per mettere a regime il servizio - ad un mese dalla partenza, la Asl convoca i nuovi fornitori e mette nuovi paletti.
Troppe le segnalazioni riportate dai pazienti che già, se sono a casa e hanno problemi di incontinenza, certo non vivono in condizioni di favore.
Disabili, anziani e non autosufficienti che ormai da un mese si vedono recapitare prodotti sbagliati o in quantità diverse da quelle necessarie.

La gara regionale è stata improntata a favorire chi offrisse, insieme alla qualità, il prezzo più basso, ma la corretta distribuzione era il prerequisito della consegna domiciliare dei, cosiddetti, ausili per l’assistenza e l’assorbenza.

Vertice per risolvere i problemi

L’appuntamento chiarificatorio è previsto, dunque, per il 28 dicembre. Sarà proposta, inoltre, in questa occasione, un'ulteriore modalità di monitoraggio del servizio cosicché, settimanalmente, si possano rivedere i problemi ed applicare i dovuti correttivi.
Il monitoraggio del servizio verrà effettuato da una cabina di regia costituita da un referente del Distretto, dal Dipartimento del territorio, dal Dipartimento del Farmaco, dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico, dalla ditta aggiudicataria e dai rappresentati del Comitato di partecipazione che rappresentano proprio gli assistiti ed i cittadini tutti.
Oggetto del monitoraggio, sarà, in particolare, la qualità dei prodotti consegnati che devono essere congruenti con quelli che sono stati presentati in gara come campioni, la quantità e le tipologie secondo le linee guida allegate alla procedura di selezione fornitore, la correttezza delle consegne (tempi e luoghi), il servizio infermieristico del fornitore, con rispetto del calendario, dei luoghi, dei tempi, della qualità della relazione con l’utente, della capacità di ricezione delle segnalazioni, nonché le soluzioni proposte.

Le segnalazioni

Per permettere all'Azienda USL di valutare con il fornitore tutti gli aspetti del servizio da migliorare, gli assistiti sono pregati di scrivere all'Ufficio Relazioni con il Pubblico:  per Arezzo tel. 0575 254161, e-mail: urp.arezzo@uslsudest.toscana.it, per Siena tel. 0577 536016, email urp.siena@uslsudest.toscana.it, per Grosseto tel. 0564 485955, email: urp.grosseto@uslsudest.toscana.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancate consegne e taglie sbagliate: è caos-pannoloni per anziani e malati. La Asl: "Colpa del nuovo fornitore, ora basta"

ArezzoNotizie è in caricamento