Palasport Caselle: 300mila euro per nuovo tetto e parquet. Sba: "La speranza? Chiavi in mano a metà ottobre"

La speranza, come ricordato anche dal presidente della Scuola Basket Arezzo Mauro Castelli, è quella di avere le chiavi del PalaCaselle entro metà ottobre e tornare così ad allenarsi sul parquet della struttura di via Golgi. Dopo la violenta...

 

La speranza, come ricordato anche dal presidente della Scuola Basket Arezzo Mauro Castelli, è quella di avere le chiavi del PalaCaselle entro metà ottobre e tornare così ad allenarsi sul parquet della struttura di via Golgi.

Dopo la violenta ondata di maltempo che si è abbattuta su Arezzo lo scorso 13 luglio, l'edificio ha riportato danni consistenti. Tetto divelto e parquet inutilizzabile. Insomma un disastro per le società sportive e in primis per la Sba che recentemente si era aggiudicata il bando per la gestione dell'intera struttura realizzando insieme ad Estra dei lavori di riqualificazione dell'intero edificio. Ma non solo. La Scuola Basket infatti aveva anche già pianificato gli impegni sportivi della stagione 2016-2017 contando sulla possibilità di usufruire di una struttura all'altezza degli standar richiesti per determinati campionati. "Dobbiamo affrontare delle squadre importanti e abbiamo bisogno di campi da gioco che siano conformi a quanto previsto nei regolamenti della nostra federazione - spiega Castelli - Abbiamo dovuto riorganizzare tutto dopo il 13 luglio. Abbiamo ottenuto la possibilità di usufruire della palestra di San Lorentino e avevamo pensato che in attesa dell'ultimazione dei lavori al PalaCaselle, con le deroghe necessarie, avremmo potuto disputare gli impegni sportivi delle nostre 21 squadre in questo ambiente. Oggi però scopriamo che entro ottobre il palazzetto chiuderà i battenti". Un'odissea. Che però ben presto potrebbe trovare una soluzione.

Già perché il Comune di Arezzo ha attinto dalle proprie casse circa 700mila euro cifra con la quale farà fronte alle opere per la messa in sicurezza di alcune delle strutture che, il 13 luglio, hanno subito danni. Quasi trecentomila di questi sono stati destinati al rifacimento del tetto e del parquet del Palasport Mario D'Agata.

I lavori dovrebbero cominciare il 23 agosto e durare in tutto circa due mesi. "Ho parlato con l'azienda che si occuperà di effettuare le opere - spiega ancora Castelli - se tutto va come deve andare entro 45/50 giorni potremmo tornare al Palasport. Siamo soddisfatti di questo risultato perché l'amministrazione comunale è stata celerissima e ci ha dato risposte immediate. Mai come in questo caso la burocrazia ha avuto tempi rapidi. Di questo ne siamo felici e ringraziamo pubblicamente gli uffici che si sono interessati alle nostre problematiche. Se possiamo lanciare un ulteriore appello, chiediamo all'amministrazione che si muova quanto prima per avviare anche le pratiche per chiedere alla commissione prefettizia che si occupa di concedere il nulla osta per l'agibilità di mettersi già all'opera perché purtroppo, sappiamo che questo tipo di pratiche ha dei tempi lunghissimi e non vorremmo rischiare di ritrovarci ad inizio campionato senza un luogo dove giocare". La data ottimale per ricevere indietro le chiavi del PalaCaselle potrebbe dunque essere il 15 ottobre visto che il primo appuntamento di campionato è in calendario per l'otto a Livorno.

A settembre la Sba è pronta invece a disputare la Coppa Toscana di Serie C ma gli incontri, in questo caso, potranno tenersi all'interno del palazzetto di San Lorentino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento