rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Montevarchi

Ospedale del Valdarno, una Tac di ultima generazione a servizio del pronto soccorso

La nuova strumentazione è stata finanziata con fondi Pnrr

Una Tac di nuova generazione per il pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria alla Gruccia di Montevarchi. La nuova strumentazione, finanziata con i fondi PNRR – Next Generation EU, è entrata in funzione da alcune settimane al termine dei lavori di ristrutturazione necessari ad accogliere la nuova strumentazione diagnostica. La nuova Tac è identica a quella installata al San Donato di Arezzo e presenta caratteristiche che garantiranno performance avanzate a fronte di un tempo di esposizione ridotto rispetto alla precedente. 

«I lavori sono terminati il 7 maggio, come da cronoprogramma - spiega Christian Fraldi, attuale direttore della Radiologia - e la nuova apparecchiatura è ora pienamente operativa. L'intervento ha garantito il completo rifacimento della sala e la sostituzione della vecchia TAC con l'installazione di una nuova apparecchiatura dotata di applicativi di intelligenza artificiale che miglioreranno il flusso di lavoro, la qualità e l'accuratezza degli esami di pronto soccorso. Ogni anno in media vengono effettuati con la Tac di Pronto Soccorso oltre 8000 esami che consistono principalmente in esami TC cranio, esami angiografici, TC torace addome e per i segmenti scheletrici in caso di traumi piu gravi».

«La nuova tecnologia - dice Rita Papi, responsabile dei tecnici di radiologia - migliora la qualità e le tempistiche degli esami in quanto dotata di software di intelligenza artificiale che consentono il posizionamento automatico del paziente sul lettino e la scelta dei protocolli di esame più adatti per ottimizzare e ridurre le radiazioni erogate rendendo quindi gli esami più sicuri».

«Si tratta di un intervento innovativo – conclude Patrizia Bobini, direttrice PO Valdarno - che consente di rendere più efficienti i servizi erogati dal presidio ed in particolare la nuova apparecchiatura dedicata al pronto soccorso ridurrà i tempi di attesa per l'utenza e per eventuali urgenze interne dei reparti. I servizi del pronto soccorso saranno ulteriormente migliorati con l'ampliamento dei locali per il quale sono in corso interventi importanti che si concluderanno nei prossimi mesi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale del Valdarno, una Tac di ultima generazione a servizio del pronto soccorso

ArezzoNotizie è in caricamento