Attualità

Ortignano Raggiolo, passi avanti verso la fusione con Bibbiena

Prosegue l’iter burocratico intrapreso dall’Amministrazione Comunale di Ortignano Raggiolo per giungere alla fusione del comune con quello di Bibbiena. L’ultima seduta consiliare, svoltasi giovedì sera, ha portato all’approvazione a maggioranza...

Casentino

Prosegue l'iter burocratico intrapreso dall'Amministrazione Comunale di Ortignano Raggiolo per giungere alla fusione del comune con quello di Bibbiena. L'ultima seduta consiliare, svoltasi giovedì sera, ha portato all'approvazione a maggioranza dei prossimi passi in questa direzione, già peraltro annunciati alcune settimane fa. "In particolare - ci ha detto il Sindaco Ivano Versari - l'assemblea ha deliberato quello che è in pratica il secondo "step" di questo itinerario, inserendovi anche alcune importanti novità: fra queste, ad esempio, abbiamo chiesto che venga inserita nella Legge Regionale che disciplinerà la nostra fusione, l'obbligatorietà di mantenere i municipi; questo perché vogliamo che una fusione non diventi una perdita di identità per nessuna comunità, che porta con sé una storia, una tradizione, che deve essere mantenuta e tutelata".

Altra novità, la scelta del nuovo comune: "Che si chiamerà "Casentino". Un nome per così dire "aperto", che volutamente non tiene conto delle vecchie municipalità. Due comuni che decidono di intraprendere un percorso nuovo, lo facciano con convinzione e che siano pronti a mettere da parte, reciprocamente, la denominazione preesistente". Quello che si è voluto fare, in definitiva, è dare il senso di una scelta condivisa e non di una "annessione" del comune più grande rispetto al più piccolo, data la differenza di dimensioni fra Bibbiena e Ortignano Raggiolo.

"E' proprio così - conferma Versari - e in questo senso voglio anche interpretare le parole del sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini sull'inclusione o meno di Chiusi della Verna in questo nuovo comune. Ogni comunità sia libera di fare le proprie scelte, noi abbiamo deciso un percorso e lo stiamo portando avanti, guardando alla nostra storia ma soprattutto al nostro futuro, senza condizionamenti. La gente sarà chiamata alle urne e noi vogliamo informarla sulle prospettive e possibilità di questo nuovo percorso perché la scelta possa essere la più matura e consapevole possibile; questo percorso porterà i cittadini al più nobile degli esercizi democratici, e comunque l'ultima parola spetterà a loro".

Ufficio Stampa Unione dei Comuni del Casentino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ortignano Raggiolo, passi avanti verso la fusione con Bibbiena

ArezzoNotizie è in caricamento