rotate-mobile
Attualità

Contributi da oneri di urbanizzazione secondaria del Comune di Arezzo: 19mila euro alla Chiesa

L'avviso pubblico dell'amministrazione va a favore di edifici di culto, edifici religiosi, centri civici, educativi, culturali, sociali e sportivi: a disposizione circa 40mila euro

C'è tempo fino al prossimo 14 ottobre per presentare le domande per l'ottenimento dei contributi economici derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria. L'avviso pubblico del Comune di Arezzo va a favore di edifici di culto, edifici religiosi, centri civici, educativi, culturali, sociali e sportivi. Si tratta di oltre 40mila euro, una somma lievemente superiore a quella messa a disposizione lo scorso anno. Come per il 2022, invece, è stato stabilito che la metà del budget andrà ad edifici di culto - di cui la grande maggioranza per la Chiesa cattolica (95%) - e metà per centri civici, sociali e sanitari.

Cosa sono gli oneri di urbanizzazione secondaria

Gli oneri di urbanizzazione sono quelli che si pagano ai Comuni per ottenere i permessi a costruire. Si dividono in due tipi: quelli da urbanizzazione primaria e secondaria. I primi riguardano strade, parcheggi, illuminazione pubblica, fognature, rete idrica, giardinetti. Gli oneri di urbanizzazione secondaria si versano invece per i lavori nei centri sociali, in uffici comunali, in scuole e nelle strutture sportive. Da questi ultimi, il Comune ricava i contributi di cui sopra: complessivamente destina ai finanziamenti il 6% del totale incassato.

La torta complessiva e le varie fette

Il Comune di Arezzo ha ottenuto nell'anno 2022 (su cui si calcolano i contributi del 2023) 672.457,43 euro per oneri di urbanizzazione secondaria relativi a pratiche ordinarie, oltre a 4.250,52 per pratiche di condono edilizio. Complessivamente si tratta di 676.707,95 euro: il 6% destinato ai contributi è di 40.602,48 euro. La metà, 20.301,24 euro, va per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e l’importo attribuibile alla Chiesa Cattolica è stabilito nel 95%: è quindi pari a 19.286,18 euro, mentre il restante 5%, pari a 1.015,06 euro, va ad altre confessioni religiose. Per "centri civici e sociali, attrezzature culturali e sanitarie" vanno i restanti 20.301,24 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi da oneri di urbanizzazione secondaria del Comune di Arezzo: 19mila euro alla Chiesa

ArezzoNotizie è in caricamento