Attualità

Oltre 5 milioni e mezzo gli introiti per le multe ad Arezzo: sulle strade ne saranno investiti quasi 2. Ecco come

Quasi 5 milioni e 700 mila euro di presunti introiti derivanti da sanzioni per violazioni del codice della strada. A tanto ammonterebbero secondo le previsioni dell'Amministrazione Comunale le multe elevate dalla Polizia Municipale di Arezzo...

Quasi 5 milioni e 700 mila euro di presunti introiti derivanti da sanzioni per violazioni del codice della strada. A tanto ammonterebbero secondo le previsioni dell'Amministrazione Comunale le multe elevate dalla Polizia Municipale di Arezzo. Eccesso di velocità, divieto di sosta, guida senza cinture o con l'uso del telefonino: di tutto, di più. Perché le violazioni sono tantissime e le multe fioccano. Ma dove andranno a finire i soldi pagati dagli aretini? Il codice della strada è chiarissimo: dal totale viene decurtata una somma corrispondente alle spese per le riscossioni - alla quale viene aggiunto l'importo da accantonare per il Fondo Crediti di dubbia esigibilità- pari a 2milioni e 64 mila euro. Restano circa 3 milioni e 605mila euro: di questi il 50 per cento, ovvero 1milione e 803mila euro circa saranno destinati alle strade aretine.

I dati sono quelli approvati dalla Giunta di Arezzo nei giorni scorsi. Tre le destinazioni principali di questo piccolo tesoretto. Il 29,9 per cento, ovvero 524milioni 460mila euro

dovranno essere utilizzati "per interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'Ente". Il 34,03 per cento, pari a 613milla 50o euro saranno destinate "al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei corpi e dei servizi (...) di polizia municipale (...)". Infine oltre 665mila euro, pari al 36,88 per cento saranno investite per "finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale, relative alla manutenzione delle strade di proprietà dell'Ente, all'installazione, all'ammodernamento, al potenziamento, alla messa a norma e alla manutenzione delle barriere e alla sistemazione del manto stradale delle medesime strade, alla redazione dei piani di cui all'articolo 36 (del Codice della Strada), a interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti, allo svolgimento, da parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici finalizzati all'educazione stradale, a misure di assistenza e di previdenza per il personale (...) e a interventi a favore della

mobilità ciclistica (...)";

Inoltre 130mila euro, al lordo della contribuzione del 10% a carico del Comune, saranno necessarie "per garantire l'erogazione delle quote per la previdenza complementare del personale della Polizia Municipale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 5 milioni e mezzo gli introiti per le multe ad Arezzo: sulle strade ne saranno investiti quasi 2. Ecco come

ArezzoNotizie è in caricamento