Attualità

Un viaggio nel mondo dell’olio con il quarto incontro di “Oltre il Covid”

Giovedì 20 maggio, la pagina facebook di Studio Astra proporrà un focus sull’Oleificio Morettini, con Alberto Morettini che racconterà conseguenze e cambiamenti imposti dal Covid19 al settore oleario

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Un viaggio nel mondo dell’olio extra vergine d’oliva nel quarto appuntamento di “Oltre il Covid. Sopravvissuti? No, evoluti!”. La rassegna on-line prosegue alle 10.30 di giovedì 20 maggio con una nuova video-intervista che, condivisa sulla pagina facebook dell’agenzia aretina Studio Astra, permetterà di vivere un approfondimento sulle conseguenze dell’emergenza sanitaria sul settore alimentare e sulle possibili strategie di marketing per riuscire a superare le difficoltà. Queste due tematiche saranno approfondite da Alberto Morettini, responsabile commerciale e marketing dell’Oleificio Morettini di Monte San Savino, che accompagnerà gli utenti del social alla scoperta della più recente storia della sua azienda e che illustrerà i cambiamenti imposti nell’ultimo anno dal Covid19. «Le strategie produttive non sono cambiate - avvia Morettini, - perché la natura ha seguito il suo ciclo e la produzione di olio non si è interrotta, con bei risultati in termini di qualità e quantità. Ad essere cambiate sono state le strategie commerciali che si sono evolute e adeguate in relazione alle limitazioni del periodo e alle tante restrizioni imposte ai settori di turismo e ristorazione a cui, da sempre, ci rivolgiamo con i nostri prodotti». “Oltre il Covid” nasce per raccontare esempi di imprenditoria virtuosa capaci di lanciare messaggi positivi dal mondo dell’economia e, in quest’ottica, l’esempio dell’Oleificio Morettini è ritenuto particolarmente significativo. Il 2020 è stato un anno di dinamismo per questa azienda che, oltre ad aver raggiunto il traguardo dei settant’anni di attività, ha conosciuto un ulteriore sviluppo con la concretizzazione del progetto di recupero e di rilancio del frantoio di San Gimignano che è andato a integrarsi con l’attività svolta dal frantoio di Monte San Savino. Gli investimenti, dunque, sono proseguiti nonostante l’emergenza sanitaria per arrivare preparati in entrambi gli stabilimenti alla campagna di produzione dell’olio che si è concentrata tra ottobre e dicembre. L’Oleificio Morettini, nel frattempo, ha ricercato con creatività e determinazione soluzioni alternative nella commercializzazione e distribuzione dei prodotti per far fronte alle difficoltà di turismo e ristorazione, prevedendo nuovi canali di vendita, rafforzando l’e-commerce e affacciandosi verso la Grande Distribuzione Organizzata. La tenuta e lo sviluppo dell’azienda sono stati resi possibili anche dalle attività di comunicazione e marketing portate avanti da oltre un quinquennio in sinergia con Studio Astra che hanno permesso di consolidare il brand attraverso un rinnovamento complessivo dell’immagine aziendale con il restyling di packaging ed etichette, la previsione di nuove strategie on-line, il posizionamento dei prodotti e lo studio di nuovi progetti volti a divulgare la cultura dell’olio. «Il percorso intrapreso nella comunicazione - sintetizza Morettini, - è stato sicuramente importante per affrontare al meglio la difficile situazione dell’ultimo anno e per proiettarci verso il futuro con rinnovato ottimismo e con nuovi progetti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viaggio nel mondo dell’olio con il quarto incontro di “Oltre il Covid”

ArezzoNotizie è in caricamento