Attualità

L'olio Bio della Fraternita del Laici nelle mense degli asili di Arezzo

"Dopo le mele, i succhi di mela e le mele essiccate, un altro prodotto della più antica istituzione pubblica di Arezzo, proprietaria di 1.300 ettari, entra dunque a far parte dei menu dei piccoli alunni", spiega una nota del Comune di Arezzo

Nelle prossime settimane l’olio extravergine biologico nuovo di Fraternita verrà distribuito ai bambini delle scuole materne del Comune. "Dopo le mele, i succhi di mela e le mele essiccate, un altro prodotto della più antica istituzione pubblica di Arezzo, proprietaria di 1.300 ettari, entra dunque a far parte dei menu dei piccoli alunni", spiega una nota del Comune di Arezzo.

“Il Comune di Arezzo - dichiara il vicesindaco e assessore alle politiche scolastiche Lucia Tanti - punta da alcuni anni alla promozione e diffusione dei prodotti aretini nelle mense delle scuole. Una scelta consapevole che mira a creare un percorso virtuoso ‘di vicinato’: dalle nostre campagne, prossime alla città, curate dalla nostra migliore imprenditoria, in questo caso Fraternita, alle tavole dove sediamo tutti e, in questo specifico caso, le nuove generazioni. Dunque, con questa iniziativa, restiamo nel solco che ci siamo proposti, ovvero la promozione di una filiera esclusivamente legata al territorio e al biologico sull’intera offerta alimentare erogata. Con un principio prioritario che ci guida: la prevalenza della qualità. Citare un prodotto come l’olio, infine, significa sia ricordare la sua azione terapeutica sia entrare di diritto nell’autentica tradizione e nella storia culinaria e culturale di Arezzo e della Toscana”.

“Pane e olio buono - afferma il primo rettore Pier Luigi Rossi - è un alimento antico e fondamentale per la nutrizione grazie ai polifenoli, i composti che conferiscono all’olio il tipico sapore ‘fruttato’, stabilità, doti nutrizionali e adatte alla salute. Abituare i bambini fin da piccoli a prodotti della nostra campagna è un progetto di pedagogia del cibo perché i sapori e gli odori dei primi atti alimentari creano una coscienza sensoriale, in grado di unire il bambino alla terra della sua nascita e di realizzare una sana scelta di alimentazione consapevole”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'olio Bio della Fraternita del Laici nelle mense degli asili di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento