rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Attualità

Odontoiatria sociale: al via il progetto sanitario per il Valdarno

Prenderanno il via nei primi giorni di settembre i lavori per la creazione del servizi di odontoiatria sociale a Montevarchi. L'iniziativa è quella resa nota direttamente dall'amministrazione comunale che sottolinea come al termine dell'estate...

Prenderanno il via nei primi giorni di settembre i lavori per la creazione del servizi di odontoiatria sociale a Montevarchi. L'iniziativa è quella resa nota direttamente dall'amministrazione comunale che sottolinea come al termine dell'estate partirà il progetto pilota che consentirà di dare vita all'innovativa struttura.

La sede sarà il secondo piano del palazzo che ad oggi ospita il distretto socio sanitario del Valdarno e l'operatività del servizio è prevista entro la fine dell'anno. "Si tratta di un'iniziativa voluta dall?Azienda Usl 8 in tutto il suo territorio di competenza, e che la Regione ha fatto propria, finanziandola per tre anni quale progetto pilota nel campo della sanità - fanno sapere dall'amministraxione - Tutto nasce da alcune considerazioni di carattere generale come il dato statistico che oggi circa il 60% della popolazione italiana non si cura i denti spesso anche a causa di aspetti economici. Del 40% che invece cura con regolarità la propria bocca, ad oggi il servizio sanitario pubblico, solo il 10% utilizza il servizio pubblico, mentre alcuni si recano in centri low-coast che spesso non garantiscono la qualità dei trattamenti". Ecco come funzionerà:

  • L?emergenza. Attraverso un protocollo che coinvolge il servizio di emergenza-urgenza e l?otorino sarà possibile intervenire per i casi di infezioni gravi, traumi alla bocca con prestazioni, anche di tipo chirurgico, entro le 24 ore. L'erogazione delle prestazioni urgenti nell'arco delle 24 ore, 7 giorni su 7, sarà garantita nelle ore di attività, nelle strutture ambulatoriale nei giorni feriali, mentre per le urgenze notturne e festive il pronto soccorso di riferimento è quello di Arezzo dove è in funzione un servizio di otorino h 24. In caso di urgenze notturne e festive il Pronto Soccorso di Arezzo può riservare anche alcuni posti per interventi da effettuare il giorno successivo. Questa attività è già funzionante anche per il Valdarno.
  • Ampliamento dell?offerta odontoiatrica. La Regione Toscana ha emanato un decreto dove finanzia con 420.000 euro di risorse aggiuntive in tre anni all?interno dell?Usl 8 il progetto dell?Odontoiatria Sociale. Inoltre saranno a disposizione dell?Usl altri 106.000 euro che saranno interamente investiti a Montevarchi, nel Distretto Socio-Sanitario dove sono previste 4 postazioni e sarà realizzato un servizio con 2 odontoiatri, un igienista dentale e 1 odontotecnico a disposizione dei cittadini per 43 ore la settimana (aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì mattina e pomeriggio) e con un servizio di front-office di 10 ore la settimana che sarà operativo a Montevarchi per tutta l?azienda Usl 8 e che gestirà gli appuntamenti nei vari centri dell?odontoiatria sociale. Sono previsti circa 6.000 interventi l?anno. Al riguardo l?Usl 8 ha provveduto anche a variare la pianta organica con 1 posto di odontoiatra, mentre a livello di area vasta si è provveduto all?assunzione di infermieri specialisti e di igienisti dentale. I lavori in Valdarno e nello specifico a Montevarchi, inizieranno i primi di settembre per rendere operativo il servizio entro la fine dell?anno, inizio 2016.
  • Campagna di prevenzione. Nel mese di ottobre inizierà la campagna di prevenzione nella provincia di Arezzo rivolta ai bambini da 0 a 14 anni, mentre per i bambini di 7 anni è previsto uno screening odontoiatrico da effettuare con l?igienista dentale. La campagna rientra all?interno del piano della prevenzione alla salute della Regione Toscana. Coinvolgerà circa 3.000 bambini dei quali 930 abitano nel Valdarno. Inoltre abbiamo predisposto un accordo con tutti i pediatri i quali da ora in poi, nell?effettuare i cosiddetti ?bilanci di salute? con i bambini di 3 e 6 anni, controlleranno anche le condizioni della loro bocca.
  • Attività ortodontiche e odontoiatriche complesse. E? stato predisposto un accordo con gli ospedali del San Donato e della Gruccia per l?utilizzo delle sale operatorie per i casi di interventi particolari che richiedono l?uso dell?anestesista.
  • Tutela delle cosiddette fasce fragili. Riguarda le persone disabili e le persone affette da particolari patologie che molto spesso necessitano di interventi particolari di cura dei denti. Oggi queste persone dal Valdarno sono costrette a rivolgersi ad Arezzo. Con questo nuovo piano avremo invece un ?punto riunito? solo per il Valdarno al quale queste persone potranno rivolgersi.
  • Protesi fisse e mobili e fasce di esenzioni. E? un?altra importante novità perché riguarda proprio le persone con più difficoltà economiche. Per le persone con un Isee inferiore agli 8 mila euro gli interventi saranno gratuiti (anche l?installazione di protesi). Per le fasce da 8.000 a 14.000 euro di reddito è previsto il pagamento di un ticket. Per le fasce superiori ai 14.000 euro è previsto il pagamento dell?intervento, ma con cifre calmierate, ben al di sotto di quelle attuali del servizio privato. Sono previsti tutti i tipi di intervento previsti dalla cura dei denti, dalla pulizia, all?otturazione, all?estrazione, alla ricostruzione, fino alla realizzazione e installazione di protesi.Viene inoltre distinta quella che è la vulnerabilità sanitaria da quella della condizione di reddito.
  • Il servizio odontoiatrico sociale dopo i tre anni di sperimentazione entrerà a regime all?interno del bilancio dell?azienda Usl 8.

    La struttura che sta per nascere all?interno del Distretto Socio-Sanitario di Montevarchi prevede 4 postazioni (poltrone di intervento), punto di accoglienza, sale di attesa, tutte poste al primo piano dell?edificio. L'accesso alle prestazioni odontoiatriche sarà libero, cioè senza prescrizione medica, su prenotazione tramite Cup aziendale. La prestazione sarà erogata esclusivamente nelle strutture pubbliche da professionisti specialisti ambulatoriali, da specialisti ambulatoriali.

    Le altre sale poste sempre al piano rialzato dell?edificio ospiteranno anche un altro servizio molto importante che è quello del CCM (Chronic Care Model), che partirà a Montevarchi nel prossimo mese di ottobre. Il CCM è un modello di assistenza medica dei pazienti affetti da malattie croniche attraverso la creazione di percorsi ad hoc per patologie croniche quali scompenso,diabete, ipertensione, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Si inizierà con i controlli personalizzati rivolti alle persone di età maggiore di 14 anni che soffrono di diabete e di scompensi cardiaci che verranno chiamati direttamente ad effettuare esami e visite di controllo all?interno della struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odontoiatria sociale: al via il progetto sanitario per il Valdarno

ArezzoNotizie è in caricamento