Ecco la nuova piazza della stazione: riaperta a metà dopo il restyling. Taxi, bici, scooter: cosa cambia

Si è conclusa la prima parte dei lavori. Da oggi parte il cantiere nel lato opposto della piazza, ingresso pedonale consentito solo dal semaforo di viale Michelangelo davanti la stazione

Prende forma la nuova piazza della Repubblica davanti alla stazione ferroviaria. Questa mattina è stata riaperta, dopo circa 7 mesi, la zona intorno all'ufficio turistico, la prima a subire il restyling. 

E' completamente rinnovata, con il parcheggio per moto e scooter, un'area di sosta riservata ai disabili e un lungo viale pedonale che dal semaforo di viale Michelangelo collega l'ingresso della stazione ferroviaria, dove c'è un ampio camminamento che potrà essere sfruttato dal risto-bar nei mesi estivi. Provvisoriamente, invece, in questo lato della piazza ci saranno i taxi, trasferitisi già da questa mattina. Ci resteranno fino al termine dei lavori, quando torneranno dall'altra parte del piazzale.

Apre il cantiere nel piazzale della stazione: come cambiano sosta e viabilità

Come sarà piazza della Repubblica

Il progetto è sviluppato dalla società del Gruppo Ferrovie in collaborazione con il Comune di Arezzo e ridisegna completamente la piazza davanti alla stazione, con la pedonalizzazione dell'area, la realizzazione dei parcheggi per disabili, aree di sosta per moto e biciclette, spazi per bike e car sharing e un rinnovamento della zona taxi che sarà dotata di una pensilina coperta. Per quanto riguarda l'illuminazione verranno installati nuovi impianti a led.

Piazza della Repubblica: un milione e 200mila euro per la riqualificazione

Contestualmente non sarà più possibile accedere nell'area della piazza con l'auto, per questo motivo il Comune di Arezzo, in accordo con il gestore del parcheggio adiacente la stazione, dà la possbilità di accedere e sostare gratuitamente per 20 minuti, il classico parcheggio Kiss&Go che già esiste nelle più grandi città italiane.

nuova-piazza-della-repubblica-2

La fine dei lavori

Da oggi i lavori si spostano nella zona precedentemente occupata dai taxi e termineranno, in base alle previsioni, entro il primo trimestre 2020. Un investimento di circa 1 milione e 200mila euro, finanziato da Rete Ferroviaria Italiana e dal Comune di Arezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento