Attualità

Nonno muore e lascia il suo pianoforte "in eredità" agli studenti di musica del paese

Il commovente episodio è accaduto a Castelfranco Piandiscò e proprio oggi la Giunta comunale ha ceduto in uso lo strumento, un pianoforte verticale Petrof, al locale Istituto Musicale Luigi Bertelli di Castelfranco di Sopra.

Ha donato al Comune un pianoforte che era del nonno, Emilio Zangheri, scomparso il 5 gennaio scorso per metterlo a disposizione dei giovani della comunità. 

E’ accaduto a Castelfranco Piandiscò e proprio oggi la Giunta comunale ha ceduto in uso lo strumento, un pianoforte verticale Petrof, al locale Istituto Musicale Luigi Bertelli di Castelfranco di Sopra. Protagonista la famiglia Morocchi che ha spiegato le ragioni del gesto in una lettera inviata al Comune firmata da Chiara Morocchi, tra l’altro nota giornalista della zona: “Su indicazione di quanto lasciato riferito personalmente da mio nonno gradirei, se possibile, - scrive la Morocchi nella missiva -  che tale strumento fosse destinato alla Scuola di Musica di Via A. De Gasperi”.

Sono bastati pochi giorni dall’invio della lettera perché la giunta comunale acconsentisse subito alle volontà espresse dal Signor Zangheri: “Ringraziamo di cuore la famiglia per questo graditissimo dono, uno strumento musicale che sarà a disposizione dei giovani musicisti e della scuola di musica del nostro territorio. Un bel gesto che dimostra quanto la nostra gente resti legata ed ancorata alla propria terra”- ha affermato il Sindaco Enzo Cacioli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonno muore e lascia il suo pianoforte "in eredità" agli studenti di musica del paese

ArezzoNotizie è in caricamento