Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

"Non venite a rompere al pronto soccorso", ma è un fake. La Regione: "Denunciamo i responsabili"

Appeso in più parti della Toscana, il volantino gira anche sui social. Ma non è istituzionale

In questi giorni sta circolando in rete e sui social l'immagine di un manifesto, con tanto di loghi della Regione e del Servizio Sanitario Regionale, che invita i cittadini, anche con toni offensivi, a non rivolgersi al pronto soccorso se non ci sono motivi validi, e, insomma, a non importunare inutilmente medici e infermieri. Sotto una foto di medici e infermieri sorridenti si legge: "Non ci venire senza motivo (al pronto soccorso), non ti sostituire a medici e infermieri, non rompere le p... inultilmente". 

Questo manifesto è chiaramente falso - dichiara l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi -, e danneggia l'immagine della Regione, del Servizio Sanitario Toscano, e di tutto il personale che con professionalità e dedizione lavora nei pronto soccorso di tutti i nostri ospedali. Stiamo facendo le opportune verifiche e valutazioni. Se necessario, daremo mandato all'avvocatura di mettere in atto tutte le azioni a tutela della nostra immagine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non venite a rompere al pronto soccorso", ma è un fake. La Regione: "Denunciamo i responsabili"

ArezzoNotizie è in caricamento