Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Nessun bimbo di Arezzo sarà cacciato dall'asilo perché non vaccinato

Nessun bimbo aretino sarà cacciato dall'asilo perché non vaccinato. Ogni caso rimasto in sospeso ha avuto il suo epilogo: nella maggior parte dei casi i genitori restii alla vaccinazione, a seguito dei colloqui con il Comune di Arezzo o con i...

Nessun bimbo aretino sarà cacciato dall'asilo perché non vaccinato. Ogni caso rimasto in sospeso ha avuto il suo epilogo: nella maggior parte dei casi i genitori restii alla vaccinazione, a seguito dei colloqui con il Comune di Arezzo o con i medici della Asl, hanno deciso di avviare un percorso che porti a sanare la mancanza, quantomeno fissando il consulto con il pediatra. Pochissimi, sarebbero quattro, i casi in cui i bimbi non vaccinati sono stati ritirati volontariamente dai genitori dalle scuole dell'infanzia che frequentavano.

Al 10 marzo scorso - spiega Teresa Maurello, responsabile dell'unità funzionale aretina di sanità pubblica - erano 152 gli inadempienti in tutta la provincia e 59 nella zona aretina (Arezzo, Civitella, Monte San Savino, Subbiano, Capolona, Castiglion Fibocchi). Alcuni di questi, però, erano semplicemente non rintracciabili per errori nella trasmissione del codice fiscale. Ma se nell'Aretino e dintorni le cose stanno andando abbastanza bene, abbiamo dei problemi altrove, soprattutto in Casentino.

Insomma, la temuta ondata di resistenza alla vaccinazione dei più piccoli ad Arezzo città, anche a seguito dell'affissione dei maxi cartelloni pubblicitari No Vax nelle principali strade del capoluogo, non c'è stata.

Siamo soddisfatti del risultato raggiunto - dice l'assessore comunale di Arezzo alla scuola e alle politiche sanitarie Lucia Tanti - siamo riusciti a dialogare con i 6-7 genitori che inizialmente non volevano vaccinare i loro bambini che frequentano l'asilo. Abbiamo trovato di fronte persone che chiedevano informazioni, più che interessate a protestare in maniera cieca. Abbiamo fatto due colloqui in Comune, poi ne è stato organizzato uno al San Donato con il professor Caremani, quindi un altro incontro in municipio. Il lavoro di informazione ha pagato.

E mentre alla Asl continuano le verifiche per azzerare il numero di bimbi dell'asilo non vaccinati (una parte di loro, in ogni caso, è stata esonerata per motivi di salute), è iniziata la compilazione delle liste degli inadempienti che frequentano la scuola dell'obbligo. Per loro non è prevista l'espulsione della scuola, bensì una multa che va da 174 euro fino a oltre i 300 a seconda delle lacune.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun bimbo di Arezzo sarà cacciato dall'asilo perché non vaccinato

ArezzoNotizie è in caricamento