Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Nel vivo del Sinodo diocesano: seconda congregazione a San Domenico

Il Sinodo diocesano si appresta a vivere un’altra importante data della sua storia. Sabato 15 e domenica 16 settembre, i membri del Sinodo sono stati convocati dall’arcivescovo Riccardo Fontana nella basilica di san Domenico per la seconda...

sinodo13

Il Sinodo diocesano si appresta a vivere un'altra importante data della sua storia.

Sabato 15 e domenica 16 settembre, i membri del Sinodo sono stati convocati dall'arcivescovo Riccardo Fontana nella basilica di san Domenico per la seconda congregazione generale in cui verranno esaminati i testi, corrispondenti alle tre parti dell'Instrumentum laboris, emendati secondo le indicazioni date dai Circoli minori e il lavoro di organicità delle stesse svolto dai Circoli maggiori. La Congregazione generale avrà inizio sabato 15 settembre con la celebrazione eucaristica alle ore 8.30 nella basilica di San Domenico, al termine della quale saranno avviati i lavori assembleari.

I lavori sono suddivisi in tre sessioni, corrispondenti alle tre parti dell'Instrumentum laboris; si inizierà al mattino del sabato con la prima parte, nel pomeriggio l'esame della seconda parte, mentre la terza sessione, dedicata all'ultima parte del documento, si svolgerà a partire dal primo pomeriggio di domenica 16 settembre.

Ciascuna sessione sarà introdotta dalla relazione dei moderatori dei Circoli maggiori atta ad illustrare l'esito del lavoro del rispettivo Circolo, al termine della quale seguiranno gli interventi dei sinodali.

Come previsto dal Regolamento del Sinodo (art. 29), ogni sinodale ha diritto a un intervento orale di tre minuti nel corso di ciascuna sessione o, se preferisce, consegnare alla presidenza del Sinodo il proprio intervento per iscritto.

La Congregazione generale, al termine di ogni sessione, esprimerà con un voto la propria opinione sulla parte dell'Instrumentum laboris che è stata discussa; in particolare, con un'unica scheda, si voteranno i singoli capitoli di cui si compone ciascuna parte del documento, esprimendosi secondo la triplice modalità del placet, non placet e placet iuxta modum: in quest'ultimo caso, si dovranno indicare, direttamente sulla scheda per il voto, le ragioni del voto e la formulazione alternativa che si propone.

Successivamente, a norma degli artt. 13 e 31 del Regolamento, la Congregazione generale provvederà anche all'elezione di tre membri del Comitato di redazione, che - assieme ai membri di nomina vescovile, ai moderatori dei Circoli maggiori e ai periti - rielaboreranno l'Instrumentum laboris finale sul quale i sinodali si esprimeranno nella terza ed ultima Congregazione generale, già fissata per il prossimo 9 dicembre.

Nell'occasione della seduta della seconda Congregazione generale, sabato 15 settembre, vi sarà un annullo filatelico speciale dedicato al Sinodo diocesano: le Poste Italiane, difatti - su committenza del Poligrafico -, hanno disposto una serie di francobolli dedicati ad opere d'arte a soggetto religioso, tra cui anche il Crocifisso di Cimabue sito nella Basilica di san Domenico.

L'emittente diocesana TSD trasmetterà in diretta sia la celebrazione eucaristica di sabato 15 settembre, alle ore 8.30 (dalla basilica di san Domenico) che quella di domenica 16 settembre, alle ore 19 (dalla Cattedrale) (canale 85 sul digitale terrestre e in diretta streaming all'indirizzo www.tsdtv.it/live).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel vivo del Sinodo diocesano: seconda congregazione a San Domenico

ArezzoNotizie è in caricamento