rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Il Natale solidale di Oxfam: torna "Incarta il presente, regala un futuro"

Dal 3 al 24 dicembre sarà possibile farsi impacchettare i regali di Natale in oltre 10 punti vendita di Arezzo e provincia in cambio di una donazione

Torna anche quest’anno il Natale solidale di Oxfam Italia con l’iniziativa Incarta il presente, regala un futuro. Dal 3 al 24 dicembre sarà possibile, in oltre 10 store di Arezzo e provincia, sostenere la risposta di Oxfam nelle più gravi crisi umanitarie del mondo e offrire un aiuto ai ragazzi che in Italia rischiano di restare indietro e abbandonare gli studi, dopo gli anni durissimi della pandemia e alle prese oggi con la crisi economica.

Per tutto il periodo natalizio decine di volontari di Oxfam saranno infatti presenti in oltre 10 punti vendita  Toys Center, Euronics, Tigotà e Bimbostore per impacchettare i regali dei clienti in cambio di una piccola offerta, che contribuirà ad assicurare acqua pulita, servizi igienico-sanitari, cibo e beni di prima necessità nelle aree del mondo più vulnerabili, messe in ginocchio da anni di guerra, dal cambiamento climatico, pandemia e oggi inflazione e crisi economica.

In aiuto di popolazioni stremate da conflitti e povertà: in Yemen 18 milioni senz’acqua, in 6 milioni sull’orlo della carestia

Sono tante le emergenze umanitarie, spesso dimenticate, che rischiano senza interventi immediati di trasformarsi in vere e proprie catastrofi. Come in Yemen, dove la popolazione – a quasi 8 anni dall’inizio del conflitto – deve fare i conti con l’aumento dei prezzi dei beni alimentari, accelerato dagli effetti della crisi ucraina, con almeno metà della popolazione che soffre di insicurezza alimentare, 2 milioni di bambini colpiti da malnutrizione acuta e oltre 6 milioni di persone sull’orlo della carestia. Nel paese – dove si è ripreso a combattere dallo scorso ottobre, dopo una tregua durata appena 6 mesi - si sta inoltre riaffacciando l’incubo del colera e il tasso di vaccinazione per il Covid19 è ancora bassissimo: solo metà delle strutture sanitarie sono in funzione e quasi 18 milioni di uomini, donne e bambini non hanno accesso all’acqua pulita e a servizi igienico-sanitari adeguati.

Dove trovare i volontari di Oxfam

Ad Arezzo, presso i punti vendita: Tigotà di via Romana, via V. Veneto in città; Viale G. Leopardi a Montevarchi; Euronics gruppo Butali di San Zeno, viale Mecenate e via Amendola, presso il Centro Commerciale Setteponti, in viale Cadorna a Montevarchi e al Centro Commerciale Il Casentino a Bibbiena; Bimbostore in via G. Ferraris e al centro commerciale Sesto a Montevarchi; Toys di via Romana in città e L. Pasteur a Montevarchi. 

“Attraversiamo un periodo particolarmente difficile in Italia e nel mondo. – ha detto Pierluigi Fabiano, responsabile del progetto per Oxfam Italia – Nel nostro paese moltissime famiglie fanno fatica a non cadere in povertà, altrove le comunità dipendono interamente dagli aiuti umanitari. Per questo anche un piccolo gesto può fare la differenza, con un’offerta di 2 euro, ad esempio, potremo garantire a una famiglia yemenita acqua pulita per bere, cucinare, lavarsi per una settimana. Questo Natale facciamo appello alla solidarietà di tutti, perché solo insieme potremo superare questo momento”.

Fino al 24 dicembre è sempre possibile dare il proprio contributo al lavoro di Oxfam, candidandosi anche come volontario su https://www.oxfamitalia.org/regalaunfuturo/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Natale solidale di Oxfam: torna "Incarta il presente, regala un futuro"

ArezzoNotizie è in caricamento