Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

Cavriglia, Museo Mine sempre più luogo della cultura

Due eventi in programma per sabato 23 marzo 2019 al museo della antico borgo di Castelnuovo dei Sabbioni.

Il Museo Mine si conferma il fulcro delle numerose iniziative culturali promosse nel territorio dall'Amministrazione Comunale di Cavriglia. Due gli appuntamenti in programma sabato 23 marzo. Alle 11 sarà inaugurato il nuovo allestimento di alcune sale della Palazzina, l'edificio posto a fianco del museo Mine che ospita il centro di documentazione e gli spazi per le attività educative. Storie che riemergono attraverso le tracce di un passato che si perde davvero nelle ere geologiche. A fianco di vecchie fotografie e pannelli che velocemente ripercorrono la storia del territorio, all'interno di bacheche tornano a far mostra di sé conchiglie marine e lacustri, pigne, semi, noci e foglie fossili; i minerali e la lignite che si incontravano scavando nelle miniere. C'è anche un osso, un pezzettino di tibia del Leptobos, un bovino antico, molto simile alla mucca ma con le corna arcuate come le antilopi che poteva raggiungere 400 kg di peso e un'altezza di 1 metro e mezzo al garrese. Uno spazio per avvicinarci alla scoperta di un mondo davvero lontano da noi. Bisogna pensare al nostro territorio 2.000.000 - 2.500.00 di anni fa per capire i piccoli oggetti che saranno di nuovo esposti. L'allestimento è figlio di un progetto di riutilizzo di ambienti che ha permesso di recuperare il materiale del vecchio centro di documentazione e di creare uno spazio a misura di bambino. 

Contestualmente sabato 23 marzo sarà inaugurata anche la mostra “La Pieve di San Pancrazio: il volto di ieri e quello di oggi”. L'esposizione ha tratto spunto dal lavoro di ricerca dell'architetto Teresa Gori che ha sviluppato un progetto di studio per un'ippovia che dalla pieve di San Pancrazio, attraverso fonti, boschi e luoghi della memoria si snodasse fino a Casignano e ritorno. La mostra allestita nell'Auditorium del Mine ricostruisce in modo dettagliato la storia di una pieve piccola ma importante e architettonicamente singolare per il nostro Valdarno. 
Durante la doppia inaugurazione interverranno: il sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, il vicesindaco Filippo Boni, la direttrice del Museo Mine Paola Bertoncini, la memoria storica Emilio Polverini e la ricercatrice Teresa Gori.
All'evento parteciperanno anche gli studenti della Scuola Secondaria di primo grado di Castelnuovo dell'Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavriglia, Museo Mine sempre più luogo della cultura

ArezzoNotizie è in caricamento