Attualità

Percorso naturale delle mura di Anghiari: finanziamento da 70mila euro

Il percorso culturale verrà arricchito da un sistema segnaletico e "cartellonistico" coordinato che renderà le mura riconoscibili ai visitatori e ai cittadini

Le mura diventano un trait d'union tra borgo medievale e paesaggio coltivato, superando il concetto di barriera insito nella loro configurazione. E’ questo l’obiettivo del "Percorso culturale delle Mura di Anghiari", progetto presentato dall’amministrazione comunale e premiato dalla Regione con un finanziamento di oltre 70 mila euro.Il percorso partirà da porta sant’Angelo e prevede la realizzazione di un’area di sosta accessibile anche ai disabili con auto, piazzole, panchine, punti panoramici e un nuovo collegamento della strada di via Generale Carlo Corsi con il percorso che arriva sotto le mura. I lavori inizieranno a giugno 2020 e termineranno entro l’anno. Il progetto punta a riqualificare l’area sotto le mura, attualmente abbandonata e quindi inaccessibile, consentendo la percorribilità di una zona molto suggestiva dal punto di vista visuale e capace di valorizzare il sistema difensivo, sia attraverso la percezione di nuovi scorci, sia attraverso la creazione di un percorso culturale che metta appunto a sistema le diverse architetture difensive. L’idea è quella di stabilite una forte relazione con il contesto territoriale circostante, rivolgendo particolare attenzione al centro storico e al contiguo paesaggio rurale.

“Il progetto approvato e finanziato dalla Regione ha l’obiettivo di aprire nuovi accessi alle mura dalle principali strade urbane, riqualificando gli spazi pubblici contigui e creando un percorso, fruibile anche ai diversamente abili, che valorizzi un bene architettonico e paesaggistico di grande rilievo come le mura del nostro comune – ha commentato il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri – è nostro compito sviluppare le potenzialità di un territorio ricco di storia e di cultura. Siamo soddisfatti per l’apprezzamento che la Regione ha dimostrato verso il nostro progetto e procederemo quindi con la gara e l’assegnazione dei lavori, per aprire i cantieri all’inizio dell’estate”.

Il percorso culturale verrà arricchito da un sistema segnaletico e "cartellonistico" coordinato che renderà le mura riconoscibili ai visitatori e ai cittadini, fornendo informazioni conoscitive e divulgative su un insieme di risorse di grande importanza per il comune di Anghiari, le cui valenze storiche, culturali e paesaggistiche hanno una rilevanza di carattere regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorso naturale delle mura di Anghiari: finanziamento da 70mila euro

ArezzoNotizie è in caricamento