Attualità

Nasce il Movimento Mense di Arezzo: subito assemblea pubblica alla presenza del Comune

Dentro i rappresentanti delle scuole Pio Borri, Fonterosa, Don Milani, San Leo, Chiassa, Tricca, San Giuliano, Indicatore, Sitorni e Chimera

Dopo l’assemblea pubblica al Circolo di Staggiano ecco il Movimento Mense di Arezzo.

Ieri mattina decine di genitori rappresentanti di diverse scuole del comune di Arezzo si sono ritrovate al circolo di Staggiano per confrontarsi di persona e organizzare le azioni volte a mantenere alta l’attenzione sulla situazione mense del Comune di Arezzo e per dire no al centro unico di cottura.

All’assemblea sono stati presenti rappresentanti delle scuole Pio Borri, Fonterosa, Don Milani, San Leo, Chiassa, Tricca, San Giuliano, Indicatore, Sitorni e Chimera.

E' stato fatto il punto della situazione e raccontato dell’incontro con l’assessore Tanti che aveva personalmente cercato una mamma in seguito ad un’intervista.

L’assemblea molto partecipata è stata anche molto produttiva, perché ogni realtà ha portato contributi di spessore e interessanti, che sono andati ben oltre il semplicistico dire no al centro unico di cottura.

E’ nato quindi un gruppo di lavoro ristretto, formato da genitori di scuole diverse che coordinerà i lavori, in particolare la stesura di un documento e l'organizzazione del primo evento e sarà anche il gruppo referente verso l’esterno.

E’ nata una chat con chi dei presenti ha dato la propria disponibilità, servirà per lavorare sui diversi fronti scaturiti dall'assemblea, costituire di volta in volta gruppi di lavoro specifici e diffondere capillarmente a tutti i rappresentanti di classe e poi a tutte le famiglie le proposte, le azioni concordate, i documenti. 

Il Movimento Mense di Arezzo ha così dato gambe e fiato all’azione nella convinzione che non si debba abbassare la guardia e anzi il tema delle mense interne debba essere approfondito.

A tal proposito è in fase di organizzazione un’assemblea pubblica alla quale sarà invitata l’amministrazione per approfondire il confronto e chiedere un’inversione di tendenza, coraggiosa e all’avanguardia in tema di mense e di educazione alimentare, come avviene in altre città che dopo alcuni anni di centro unico di cottura stanno tornando alle mense interne alle scuole.

Oltre alla pagina Facebook “Salviamo le mense scolastiche di Arezzo” è stata attivata anche una mail ufficiale alla quale i genitori interessati possono rivolgersi: movimentomense.arezzo@gmail.com

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il Movimento Mense di Arezzo: subito assemblea pubblica alla presenza del Comune

ArezzoNotizie è in caricamento