Montevarchi, i cicloturisti pellegrini festeggiano 35 anni

Un’altra bella notizia che riguarda la nostra città, ci viene riferita dal collega Paolo Martini che è stato coinvolto da un gruppo di montevarchini che si è ritrovato in queste settimane per festeggiare una ricorrenza particolare. Si tratta di un...

gruppo cicloturisti pellegrini 1

Un’altra bella notizia che riguarda la nostra città, ci viene riferita dal collega Paolo Martini che è stato coinvolto da un gruppo di montevarchini che si è ritrovato in queste settimane per festeggiare una ricorrenza particolare. Si tratta di un gruppo di cicloturisti pellegrini che nel 1981 fecero il loro primo tour fino al santuario di Lourdes. Da lì per anni è continuata questa loro bella iniziativa. Ora si sono ritrovati per festeggiare i 35 anni da quel loro primo viaggio. Ecco il bel testo che Paolo Martini ci ha inviato e che pubblichiamo nei nostri spazi internet e social, oltre ad inviare agli organi di stampa.

“Da Montevarchi a Lourdes, da Montevarchi in Croazia, da Montevarchi a Roma (piazza San Pietro), da Montevarchi a Fatima, da Montevarchi a Czestochowa. Sono alcune delle imprese principali del gruppo di cicloturisti pellegrini montevarchini, che nel 2016 festeggiano i 35 anni della loro prima iniziativa che li portò fuori dai confini nazionali. Pochi giorni fa i reduci del gruppo di ciclisti amatoriali si sono ritrovati nel cuore di Montevarchi, al Caffè DolceNero, in piazza Varchi, per una bella rimpatriata e tanti ricordi grazie all'impegno di Alfio Tinacci, che ha convocato amici e colleghi di pedale. La prima impresa fu compiuta nell'agosto 1981 con il coordinamento dell'allora cappellano della chiesa della Collegiata, don Luigi Torniai (oggi parroco della Basilica di Santa Maria alle Grazie di San Giovanni Valdarno): in bici a percorrere ben 1.100 km furono, insieme al sacerdote, Sandro e Renzo Dainelli, Stefano Meucci, Franco Camiciottoli, Mario Bardelli e Roberto Sandroni (il popolare Ventresca). Dopo la sosta nel celebre santuario mariano francese di Lourdes, il gruppo di ardimentosi ciclisti rientrò in patria con un pullmino guidato da Giovanni Corsi (che da allora divenne l'autista ufficiale dei rientri a Montevarchi). La seconda impresa rilevante fu compiuta nell'agosto 1982 con sei cicloamatori che percorsero 800 km fino a Bistrica, dove si trova il più famoso santuario mariano della Croazia: don Luigi, Sandro e Renzo Dainelli, Roberto Sandroni, Mauro Marcheselli, Alfio Tinacci. Nel luglio 1983 i cicloturisti si recarono a Roma in occasione dell'Anno Santo straordinario indetto da Papa Giovanni Paolo II, con un viaggio in bici in due tappe: da Montevarchi ad Ansedonia (180 km) e da Ansedonia a Roma (140 km). In piazza San Pietro arrivarono: don Luigi, Sandro Dainelli, Roberto Sandroni, Mario Bardelli, Leo Failli, Alfio Tinacci, Roberto Raso, Mario Mannucci, Enzo Bartoli, Franco Camiciottoli, Pierò Mandò, Fabio Camiciottoli, Giovanni Trapani. Il rientro come in precedenza avvenne con i pulmini guidati da Giovanni Corsi e Antonio Trapani. Il gruppo di cicloturisti ha poi continuato la sua attività nelle estati successive con i lunghissimi pellegrinaggi in bici a Fatima, in Portogallo, e poi a Czestochowa, in Polonia. Per ricordare questi bei traguardi, nei giorni scorsi, su iniziativa di Afio Tinacci, i ciclisti pellegrini si sono ritrovati per una bella festa, semplice e simpatica, rivedendo le foto e i giornali di allora che parlavano di quelle imprese sui pedali”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento