Monte San Savino, il Comune vara il "buono scuola" a sostegno delle famiglie

Il Comune di Monte San Savino introduce da quest’anno scolastico un nuovo strumento di sostegno alle famiglie: il “buono scuola”. Tale misura nasce con la finalità di coprire parzialmente i costi che i genitori devono sostenere per iscrivere i...

studenti_gita_ragazzi

Il Comune di Monte San Savino introduce da quest’anno scolastico un nuovo strumento di sostegno alle famiglie: il “buono scuola”. Tale misura nasce con la finalità di coprire parzialmente i costi che i genitori devono sostenere per iscrivere i figli alle attività di doposcuola presenti nel territorio. In particolare il “buono scuola” per l’a.s. 2017/18 sarà destinato ai genitori degli alunni della scuola primaria “Magini” del capoluogo.

L’assegnazione dei contributi economici varierà in base a un’apposita graduatoria che verrà redatta fra tutti coloro che presenteranno domanda all’Ufficio Scuola del Comune. Il periodo per la presentazione delle domande va dall’8 al 22 Novembre 2017 e i moduli da utilizzare sono reperibili sul sito ufficiale dell’Amministrazione (www.citymonte.it) insieme con tutte le informazioni necessarie per la compilazione, le modalità di assegnazione dei contributi e la consegna delle domande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I doposcuola sono servizi molto utili per meglio conciliare gli impegni di lavoro con quelli della famiglia” dichiara l’Assessore alle politiche scolastiche Erica Rampini “per questo abbiamo ideato questo strumento che può agevolare chi ha figli, aumentando la possibilità di accesso alle offerte formative integrative. Questo significa più socialità, più apprendimento e una più agevole gestione dei tempi di vita per i genitori. Quest’anno sarà un anno “test” per questa nuova misura di sostegno, ma l’obiettivo è quello di consolidarlo e aumentarne l’incidenza per gli anni successivi”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento