menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monte San Savino accende il Natale

L'assessorato alle attività produttive e associazionismo ha coordinato il progetto coadiuvato da due associazioni capofila

Un'illuminazione natalizia suggestiva per ravvivare il centro storico e le frazioni, grazie all'impegno economico e logistico del Comune in una rinforzata collaborazione con le varie associazioni e comitati del territorio. Domenica 13 dicembre, in concomitanza con la ricorrenza di Santa Lucia, sono state accese le luminarie con gli addobbi natalizi e la filodiffusione musicale in tutto il centro storico e nei centri abitati del territorio del Comune Monte San Savino.

“L'amministrazione comunale ha offerto il proprio sostegno economico e logistico, assistendo il lavoro di selezione e installazione degli impianti, al fine di poter accendere luci e colori il più possibile adeguate alla bellezza dei luoghi e in sintonia con essi” spiega il Sindaco Margherita Scarpellini “Abbiamo voluto lanciare un messaggio positivo, di vicinanza e speranza. Abbellire le nostre strade è anche un modo per invitare i concittadini ad acquistare i doni natalizi nei negozi di Monte San Savino: sarà un gesto importante e utile, che darà sostegno al nostro settore commerciale”.

“Riteniamo di aver fatto un ulteriore passo in avanti rendendo accogliente ed invitante non solo il centro storico, ma tutti i vari luoghi simbolici del territorio” spiega l'assessore alle attività produttive Nicola Meacci “per creare così un clima natalizio autentico, rafforzando lo spirito di unità e collaborazione della rete associativa diffusa sul territorio e di tutta la comunità di Monte San Savino”.

L'assessorato alle attività produttive e associazionismo ha coordinato il progetto coadiuvato da due associazioni capofila: associazione centro storico e associazione centro commerciale naturale. A seguire si sono uniti, come ogni anno, la Pro Loco di Monte San Savino, i quartieri strorici, il comitato Vertighe, il comitato Alberoro, il comitato Montagnano, il comitato Borghetto. Il contributo economico dell'amministrazione comunale ha sostenuto in massima parte il progetto, oltre ai suddetti comitati, senza chiedere il consueto contributo ai commercianti del territorio. Una decisione presa considerando la grave crisi, in particolare per alcuni settori merceologici fortemente penalizzati dai lockdown di questo terribile 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento