Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Monte San Savino, abbattute le rette dell'asilo nido

Prosegue con risultati sempre più importanti l’impegno dell’Amministrazione di Monte San Savino a sostegno di un servizio comunale come quello dell’Asilo Nido. Un servizio ritenuto di primaria importanza per tanti motivi fra i quali, ovviamente...

INCONTROFRECCIAAZZURRA

Prosegue con risultati sempre più importanti l'impegno dell'Amministrazione di Monte San Savino a sostegno di un servizio comunale come quello dell'Asilo Nido. Un servizio ritenuto di primaria importanza per tanti motivi fra i quali, ovviamente, offrire ai nuovi nati una prima fondamentale opportunità educativa e - allo stesso tempo - offrire ai genitori un supporto concreto per conciliare le esigenze familiari e quelle professionali. Negli ultimi anni sono state messe in campo scelte politiche importanti che hanno portato la "Freccia Azzurra" dal rischio di chiusura (che ricorreva al momento dell'insediamento della Giunta Scarpellini) al totale rilancio, con un progressivo rafforzamento del servizio, la triplicazione delle domande ed il raddoppio dell'utenza accolta. I risultati conseguiti sono la conseguenza della scelta di difendere ed estendere il sistema di welfare municipale e pubblico e di sviluppare, in questa ottica, una vera e propria sinergia con Koiné che gestisce i servizi a seguito di una specifica gara di appalto e che ha recato un contributo importante e estremamente qualificato.

Per il nuovo anno arrivano nuove buone notizie, emerse anche nell'incontro che ieri l'Assessore alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione Erica Rampini ha avuto con i genitori dei bimbi e il personale di Koinè che opera nel servizio.

Prima di tutto si segnala un drastico abbassamento delle rette che dalla precedente cifra, variabile fra 275 e 365 euro mensili, saranno abbattute a soli 50 euro da questo settembre sino a fine anno. E' questo il risultato dell'utilizzo di risorse Ministeriali che il Comune ha deciso di impiegare nell'interesse dei genitori.

Attraverso l'utilizzo di un finanziamento regionale, di cui si attende conferma nei prossimi giorni, ci si propone anche di garantire - per tutto l'anno scolastico - il prolungamento pomeridiano del servizio alla stessa cifra di 50 euro al mese. Nel frattempo viene comunque raggiunto un ulteriore importante traguardo: con il prolungamento dell'orario di apertura pomeridiana di due ore, a settembre, l'Asilo chiuderà alle 18.30.

Nell'incontro di ieri si è anche formalizzata una nuova forma di dialogo fra i genitori, l'Assessorato e il soggetto gestore con l'elezione di 2 rappresentanti dei genitori che potranno rappresentare un valido interfaccia favorendo il dialogo, il confronto, lo scambio di informazioni e segnalazioni portando a risposte immediate e fattive e andando, nell'auspicio di tutti, a sostituire altri canali non ufficiali la cui attendibilità è, purtroppo, inversamente proporzionale al grado di diffusione.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte San Savino, abbattute le rette dell'asilo nido

ArezzoNotizie è in caricamento