Mobilità sostenibile, la Regione Toscana finanzia il progetto per un tratto della ciclabile lungo il Canale Battagli

Il sindaco Vadi: “Risultato importante, primo passo verso la realizzazione completa del percorso che unirà il centro storico al polo scolastico Don Milani e all'area sportiva”

Il Comune di San Giovanni Valdarno è tra i vincitori del bando della Regione Toscana volto a finanziare progetti comunali di mobilità sostenibile in risposta all’emergenza sanitaria Covid 19. Il progetto riceverà un finanziamento dalla Regione pari a 40mila euro (il costo complessivo è di 59.597,30 euro) per la realizzazione di un tratto della ciclopista in corrispondenza del Canale Battagli, che va dalla intersezione con Via Genova alla intersezione con Via Firenze, per una lunghezza di 145 metri. Un pezzo di ciclopista che riveste particolare importanza nel sistema della mobilità ciclabile cittadina e che fa parte di un più ampio percorso che unisce il centro storico al polo scolastico della Scuola materna e della Scuola elementare Don Milani, all’area sportiva della Palestra di via Genova e del Palazzetto dello Sport comunale.

“In tutta la Toscana sono stati finanziati due progetti, il nostro e quello del Comune di Piombino: un riconoscimento di cui siamo orgogliosi, che premia il lavoro portato avanti da questo Ente e dai suoi uffici per lo sviluppo di una mobilità cittadina sempre più ciclopedonale – è quanto dichiara il Sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi – Quello di rendere ciclabile il percorso in corrispondenza del Canale Battagli, oggi tombato, è un progetto di grande valore per la città: che ha l’obiettivo di unire il centro storico al polo scolastico e all’area sportiva, e dunque di migliorare la mobilità e la vivibilità dell’intera area. Un tracciato su cui oggi segniamo un passo avanti importante, e su cui auspichiamo di poter completare il finanziamento attraverso la partecipazione ad altri bandi regionali. In un periodo complesso, come quello che stiamo attraversando, l’impegno a rafforzare nella nostra città una mobilità sempre più sostenibile rappresenta senz’altro un’opportunità di sviluppo per il futuro”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento