Mobilità in Valdarno, raddoppiano gli abbonamenti per gli studenti

I dati del servizio giugno-ottobre: + 20% di titoli di viaggio venduti; + 100% di abbonamenti annuali per studenti, oltre 100.000 biglietti venduti (+19,8% rispetto al 2018)

+ 20,00 % di titoli di viaggio venduti; + 100% di abbonamenti annuali per studenti, oltre 100.000 biglietti venduti (+19,8% rispetto al 2018). Sono questi i primi dati relativi all’andamento della Miv (Mobilità in Valdarno) nel periodo giugno-ottobre, comparati con il periodo equivalente del 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rivoluzione del trasporto pubblico in Valdarno - si legge in una nota della Miv -  quindi sembra essere stata apprezzata dai cittadini, in particolar modo dagli studenti che hanno, di fatto, raddoppiato il numero di abbonamenti annuali sottoscritti. Nel 2019 infatti sono stati 1.200 gli studenti ad aver sottoscritto un abbonamento Miv, il doppio rispetto ai 600 del 2018. I ragazzi che frequentano le scuole del Valdarno sembrano aver recipito appieno i vantaggi della Miv, non solo per il risparmio in termini economici, ma anche per la diversa modulazione del servizio che consente loro di spostarsi in tutta la vallata durante tutti i giorni dell’anno e in modo molto più dinamico. Da tale base adesso il progetto Miv entra in una nuova fase, come previsto dal programma di sviluppo. Mentre sono in distribuzione nelle autostazioni, nei punti vendita dei biglietti, nei comuni coinvolti, punti Urp e biblioteche i nuovi orari tascabili completi sta per essere definita la modulazione del servizio in funzione delle necessità delle aziende. Uno step di grande rilievo perché pensato per favorire l’uso della Miv da parte di lavoratori e professionisti, anche attraverso dei sistemi che possano incentivare le aziende a promuoverne l’uso tra i propri collaboratori. Un passo, infine, che potrebbe far crescere ulteriormente i dati registrati nel 2019 e che nelle prossime settimane prenderà forma con iniziative e interventi mirati rispondere alle necessità dei lavoratori, auspicando anche una collaborazione da parte delle aziende più grandi del territorio per innescare un sistema in grado di portare benifici all’ambiente, contribuire a decongestionare il traffico e migliorare la qualità di vita di tutta la vallata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento